F1 | Horner: "Ai rivali brucia essere battuti da una... bibita"

Christian Horner, team principal della Red Bull, provoca gli avversari dopo i 2 titoli vinti nel 2022, ma sa che l'anno prossimo Mercedes e Ferrari potrebbero essere più forti di quest'anno...

F1 | Horner: "Ai rivali brucia essere battuti da una... bibita"
Carica lettore audio

17 vittorie in stagione (15 di Max Verstappen e 2 di Sergio Perez). Una stagione dominante, soprattutto dalla fine del mese di luglio alla fine di novembre, culminata con la conquista di entrambi i titoli in palio, cosa che non accadeva dall'ormai lontano 2013 quando la punta di diamante del team era Sebastian Vettel.

Red Bull Racing ha sublimato il tutto grazie anche al nuovo record di punti ottenuti da una squadra in una singola stagione. I problemi d'affidabilità mostrati nelle prime gare sono ormai un lontano ricordo.

I musi lunghi del fine settimana di Sakhir, primo evento del Mondiale 2022, si sono rapidamente trasformati in sorrisi e braccia al cielo, abbracci e bottiglie di champagne stappate sotto il cielo di Yas Marina.

L'aver trovato il giusto equilibrio tra prestazioni e affidabilità, coniugata con sviluppi andati nella giusta direzione e un dimagrimento salutare delle già eccellenti RB18 hanno portato il team a spazzare via la concorrenza già a metà stagione, per quella che poi si è rivelata una passerella trionfale sino agli iridi riportati a Milton Keynes.

"Quando vinci 17 gran premi e fai quello che abbiamo fatto noi, puoi percepire quanto possa fare male ai nostri avversari", ha dichiarato Christian Horner, team principal della Red Bull, al termine della stagione.

Sergio Perez, Red Bull Racing, terzo posto, Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing, Max Verstappen, Red Bull Racing, primo posto, Helmut Marko, Consultant, Red Bull Racing, Adrian Newey, Chief Technology Officer, Red Bull Racing, e il team Red Bull team festeggiano la vittoria

Sergio Perez, Red Bull Racing, terzo posto, Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing, Max Verstappen, Red Bull Racing, primo posto, Helmut Marko, Consultant, Red Bull Racing, Adrian Newey, Chief Technology Officer, Red Bull Racing, e il team Red Bull team festeggiano la vittoria

Photo by: Carl Bingham / Motorsport Images

"Sono sicuro che i nostri avversari saranno ancora più motivati a diventare sfidanti più forti nel 2023. Ferrari e Mercedes sono entrambe squadre di così alta qualità che non potremo dare nulla per scontato la prossima stagione".

In casa Red Bull, al di là dei grandi successi ottenuti, non è stato tutto rose e fiori. Lo sforamento del Budget Cap 2021 e lo scontro verbale tra Sergio Perez e Max Verstappen al termine del Gran Premio di San Paolo del Brasile hanno dato non pochi grattacapi al manager britannico.

"Si impara sempre. I problemi li avranno anche gli altri. Più sale la posta in palio, più i coltelli saranno affilati. Quest'anno abbiamo avuto diverse esperienze di ciò. Il modo più rapido per diventare impopolare in questo paddock è vincere, e vincere costantemente".

"Siamo una filiane di una bevanda energetica che gareggia contro brand storici dell'automobilismo. E naturalmente questo non piace ad alcuni avversari", ha concluso Horner.

Leggi anche:
condivisioni
commenti
F1 | Binotto: "Ecco dove Ferrari dovrà migliorare per il 2023"
Articolo precedente

F1 | Binotto: "Ecco dove Ferrari dovrà migliorare per il 2023"

Prossimo Articolo

F1 | Ferrari clamoroso: Binotto starebbe trattando le dimissioni!

F1 | Ferrari clamoroso: Binotto starebbe trattando le dimissioni!