Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

F1 | Honda: l'occasione sprecata per ingaggiare un giovane Vettel

Sebastian Vettel ha ottenuto i successi più importanti della sua carriera in Formula 1 con la Red Bull, vincendo quattro titoli Mondiale, ma avrebbe potuto anche essere un pilota Honda.

Sebastian Vettel, BMW Sauber F1.07

Foto di: Sutton Motorsport Images

Secondo Otmar Szafnauer, team principal dell'Alpine ed ex direttore della pianificazione aziendale in Honda F1, c'è stata una finestra di due settimane in cui Sebastian Vettel era disponibile a firmare con la Casa giapponese quando era ancora un giovane alle prime armi.

Szafnauer ha sempre avuto un buon rapporto con Vettel ed ha avuto un ruolo chiave nel far firmare il pilota tedesco per l'Aston Martin lo scorso anno, dopo aver avuto colloqui fino al 2020. Alla fine del mese scorso, Vettel ha annunciato che si ritirerà dalla F1 al termine della stagione.

Quando in Ungheria gli è stato chiesto di raccontare la sua storia più bella su Vettel, Szafnauer ha rivelato che un tempo sperava di far passare un giovane Sebastian, allora legato alla Red Bull ed alla BMW, alla Honda, ma che il direttore sportivo Gil de Ferran aveva tirato la cosa troppo per le lunghe.

"Seb venne da me e mi disse: 'Ho una finestra di due settimane', e lui era giovane, aveva non so, 19 anni o giù di lì", ha ricordato Szafnauer.

"'Ho una finestra di due settimane in cui sono fuori contratto sia con la Red Bull che, credo, con la BMW. Siete interessati a ingaggiarmi?'".

"All'epoca era una persona sconosciuta. Ma io ho pensato: 'Sì, questo ragazzo è bravo! Una finestra di due settimane!'".

"Così sono andato da Gil e gli ho detto: 'Abbiamo due settimane di tempo per ingaggiare Seb Vettel'. Lui mi ha risposto: 'Non preoccuparti, lo tengo d'occhio'. 'Cosa vuol dire che lo hai adocchiato? Abbiamo due settimane!'".

"Comunque, non l'abbiamo ingaggiato".

Jenson Button, Honda RA107

Jenson Button, Honda RA107

Photo by: Motorsport Images

Vettel ha poi debuttato in F1 con la BMW Sauber nel Gran Premio degli Stati Uniti del 2007, sostituendo l'infortunato Robert Kubica, prima di ottenere un sedile a tempo pieno con la Toro Rosso, la squadra minore della Red Bull, più tardi nello stesso anno.

Questo ha spianato la strada a Vettel per diventare il più giovane vincitore di una gara di F1 a Monza nel 2008 con la squadra faentina, prima di ottenere il suo primo titolo mondiale nel 2010 con la Red Bull.

Szafnauer invece ha lasciato la Honda a metà del 2008, che si è rivelata l'ultima stagione del costruttore giapponese con una squadra ufficiale. Alla fine dell'anno ha staccato la spina e la Brawn GP ne ha raccolto l'eredità, vincendo entrambi i titoli nel 2009, prima di trasformarsi nella squadra ufficiale Mercedes a partire dal 2010".

Szafnauer e Vettel hanno avuto colloqui fino al 2020 per passare a quella che allora era conosciuta come Racing Point, compreso un famoso passaggio in auto a una stazione di servizio durante il Gran Premio di Gran Bretagna. Il team principal poi ha raccontato dei loro incontri durante la trattativa.

"Durante il Covid, si sentiva più a suo agio a non andare in un hotel dove pensava di poter prendere il Covid piuttosto che passare del tempo a casa nostra ogni volta che veniva in Inghilterra, perché tutti facevano il test ogni giorno, quindi tutti sapevano di essere negativi", ha detto Szafnauer.

"E ogni volta che veniva da noi, portava con sé il pane fatto in casa, che aveva fatto in Svizzera, in questa piccola borsa che portava con sé. Ogni volta che veniva, doveva portare il suo pane fatto in casa. Fantastico! Voglio dire, chi altro lo fa?".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Le regole 2023 anti porpoising presentate in settimana
Prossimo Articolo F1 | Giovinazzi nome caldo sul mercato, ma deve pazientare

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia