Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
106 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
149 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
162 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
176 giorni

F1 Hockenheim, Libere 2: Leclerc nella giornata Ferrari

condivisioni
commenti
F1 Hockenheim, Libere 2: Leclerc nella giornata Ferrari
Di:
26 lug 2019, 14:34

Anche nella seconda sessione di prove libere del GP di Germania le due SF90 sono state davanti a tutti. Hamilton è terzo a 146 millesimi, mentre Bottas è più staccato, insidiato da Verstappen. Sbatte all'ultima curva Gasly che demolisce la Red Bull RB15. Bene Grosjean, Stroll e Raikkonen.

Peccato che domani le previsioni meteo indichino la pioggia per la qualifica, perché la Ferrari si è confermata la più veloce anche nella seconda sessione di prove del GP di Germania. Questa volta in cima alla lista dei tempi c'è Charles Leclerc che con le gomme Soft ha ottenuto un 1'13"449 in configurazione da qualifica. Il monegasco è riuscito a precedere Sebastian Vettel di 124 millesimi dopo aver effettuato alcune modifiche di messa a punto dell'anteriore. Va detto anche che il tedesco ha effettuato il suo tentativo qualche minuto prima del compagno, quando la pista era meno gommata.

Le due Rosse si sono messe davanti a tutti ed è curioso che siano davanti proprio le SF90 che in Germania non hanno portato modifiche importanti: Mattia Binotto ha ammesso che i tecnici hanno capito come va sfruttata la Rossa per trarne il massimo potenziale, tant'è che hanno prevalso anche nel passo gara con le Mercedes più in difficoltà.

La prestazione pura non è stata sensazionale dal momento che il tempo di Leclerc è più lento di quasi quattro decimi rispetto all'1'13"085 che aveva siglato Max Verstappen con la Red Bull RB14 nel 2018. Non c'è da essere stupiti visto che la temperatura dell'aria è arrivata a 37 gradi e quella dell'asfalto a 51 gradi!

A parità di gomme la Mercedes ha lasciato 146 millesimi alla Rossa, anche se Lewis Hamilton che non ha chiuso un giro perfetto, sommando un paio di sbavature nel finale. E' andata peggio a Valtteri Bottas che è quarto ma staccato di 662 millesimi da Leclerc: il finlandese è stato molto aggressivo sui cordoli tedeschi e si è intraversato un paio di volte. Nonostante tutto è riuscito a stare davanti a Max Verstappen. L'olandese, che ha abortito il primo run per una perdita di potenza della power unit Honda, poi è arrivato a 22 millesimi dalla Mercedes in livrea bianca, dando la sensazione di essere anche lui della partita. E sappiamo cosa Max è in grado di fare con l'asfalto bagnato...

Male Pierre Gasly: solo 15esimo nella simulazione di qualifica (nove decimi da Verstappen), ma ha fatto peggio nel long run: quando mancava un quarto d'ora dal fine turno, il francese ha perso la RB15 all'ultima curva, andando a sbattere violentemente contro le barriere con le ruote del lato sinistro. Immediati i soccorsi dopo l'esposizione della bandiera rossa: il pilota, che è stato portato al Centro Medico, è sceso con i suoi mezzi dall'abitacolo senza aver riportato alcun problema fisico. Molto danneggiata la monoposto di Milton Keynes: quasi certamente sarà necessario cambiare la trasmissione...

Eccelente la prestazione di Romain Grosjean con la Haas: il francese che è tenuto in osservazione dopo il disastro di Silverstone ha tirato fuori il vero potenziale della VF-19. Con 1'14"179 Romain ha sparato una prestazione ad appena sette decimi dalla vetta, pur essendo stato il primo pilota che ha indossato le gomme Rosse. Se il transalpino ha impressionato, ha deluso Kevin Magnussen solo 18esimo nel giro secco.

Lance Stroll è settimo con la rinnovata Racing Point che bene si adatta al suo stile di guida: il canadese con 1'14"268 ha rifilato tre decimi al compagno Sergio Perez che, comunque, chiude la top ten. La squadra di Silverstone sembra aver ritrovato lo smalto di un tempo con la RP19 Spec B.

Fra le due Racing Point si sono infilati Kimi Raikkonen ottavo con l'Alfa Romeo e Nico Hulkenberg. La C38 è parsa migliore con il serbatoio vuoto anziché con il pieno. Il tedesco, invece, ha sentito ammutolire l motore Renault in una prova di partenza: è stato riportato al box a spinta e non è più ripartito...

Carlos Sainz con la migliore McLaren è 11essimo: lo spagnolo questa volta ha fatto la differenza su Lando Norris solo 16esimo e già in difficoltà in mattinata. Daniil Kvyat con la Toro Rosso è 12esimo davanti alla Renault di Daniel Ricciardo, autore di un duro duello con Lewis Hamilton in una frazione di long run, poi l'australiano ha ceduto il passo al penta-campione.

Alexander Albon è 14esimo con l'altra STR14, mentre Antonio Giovinazzi è solo 17esimo con l'Alfa Romeo. In coda George Russell con la Williams ha prevalso su Robert Kubica di 80 millesimi. Il nulla...

Prossimo Articolo
LIVE F1, GP di Germania: Libere 2

Articolo precedente

LIVE F1, GP di Germania: Libere 2

Prossimo Articolo

Verstappen spavaldo: “Pioverà? Sono pronto in qualunque caso”

Verstappen spavaldo: “Pioverà? Sono pronto in qualunque caso”
Carica commenti