Hembery: "I team non hanno lavorato sulle gomme"

Il responsabile Pirelli promuove le nuove coperture rain, ma aspetta i test in Bahrein per fare delle valutazioni

Hembery:
La prima sessione di test della stagione di F.1 2014 che si è svolta Jerez non ha fornito troppe indicazioni ai tecnici della Pirelli, se non per la promozione delle coperture rain che hanno beneficiato di un giorno e mezzo di lavoro. Per il resto non erano gli pneumatici la prima preoccupazione delle squadre. Paul Hembery, direttore di Motorsport Pirelli ha amesso... “L’attenzione di questi test non è stata focalizzata sulle gomme: le squadre hanno cercato semplicemente di familiarizzare con i molti cambiamenti tecnici, dall’introduzione delle nuove power - unit alle nuove regole aerodinamiche, e di conoscere di più le loro monoposto. Dai prossimi test in Bahrein probabilmente si concentreranno di più sulle gomme, dopo due settimane passate a sviluppare le monoposto e a rimediare ad eventuali problemi emersi a Jerez. Anche noi siamo completamente aperti, flessibili e pronti ad adattare i nostri pneumatici dopo i risultati, più significativi, dei test in Bahrein. Quest’anno i regolamenti hanno previsto una giornata dedicata completamente ai test su bagnato, che si sono svolti mercoledì mattina. Altra pioggia è caduta anche venerdì, consentendo ai team di provare ancora le gomme da bagnato”. Le squadre hanno avuto a disposizione un massimo di 25 set di pneumatici ciascuna. 18 di questi set sono stati selezionati da Pirelli (sei winter, quattro hard, due medi, tre intermedi e tre full wet). Alle squadre è stato poi consentito di scegliere in anticipo altri sette treni di gomme, fino ad un massimo di 25. In totale, ciascun team ha a disposizione per i test 135 set di pneumatici per tutto il 2014.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie