Hamilton penalizzato di sei decimi dall'ala anteriore danneggiata

Andrew Shovlin, responsabile delle operazioni in pista della Mercedes, ha ammesso che il campione del mondo ha pagato un ritardo importante nel tempo sul giro che poi si è dimezzato quando l'endplate si è staccato definitivamente.

Hamilton penalizzato di sei decimi dall'ala anteriore danneggiata

Il responsabile delle operazioni in pista della Mercedes, Andrew Shovlin, ha rivelato che il passaggio sul cordolo della variante del Tamburello, subito dopo il via, è costato molto a Lewis Hamilton in termini di performance.

Le analisi portate a termine nella sede di Brackley hanno evidenziato che il danno all’endplate sinistro dell’ala anteriore ha condizionato molto il ritmo di gara di Hamilton nelle fasi iniziali, poi la situazione è progressivamente migliorata fino alla sostituzione dell’ala completa avvenuta dopo l’uscita di pista alla Tosa nel giro 31.

“Inizialmente la perdita di performance è stata abbastanza grande - ha spiegato Shovlin – perché il particolare danneggiato non si è staccato completamente dalla monoposto, e penzolando disturbava ancora di più l’aerodinamica. In questa fase la perdita di performance è stata di circa sei decimi di secondo al giro, un gap che si è dimezzato quando il particolare si è staccato dalla monoposto”.

In questa fase la Mercedes ha deciso di non sostituire l’ala di Hamilton al pit-stop programmato per passare dalle gomme intermedie alle slick, valutando la perdita di tempo necessaria all’operazione maggiore di quella che Hamilton avrebbe scontato in pista continuando con l’ala danneggiata.

“Nei pochi giri che Lewis ha percorso con le medie prima dell’uscita di pista – ha ribadito Showlin – abbiamo avuto la conferma che la perdita era di tre decimi, come avevamo stimato, ma poi è arrivata la bandiera rossa ed a quel punto è stato possibile sostituire completamente l’ala”.

Nella seconda fase della corsa Hamilton ha poi confermato un ottimo passo, che gli ha permesso di risalire dalla nona alla seconda posizione ottenendo anche il giro più veloce.

condivisioni
commenti
Ghini: "L'esperienza non paga, a Imola meglio i piloti giovani"
Articolo precedente

Ghini: "L'esperienza non paga, a Imola meglio i piloti giovani"

Prossimo Articolo

Piero Ferrari ricorda Alboreto: "Vero uomo squadra”

Piero Ferrari ricorda Alboreto: "Vero uomo squadra”
Carica commenti
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021