F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

F1 | Haas: le pance svasate per puntare più alto

La squadra americana diretta da Gunther Steiner ha portato in Ungheria un pacchetto di novità importanti che hanno reso la VF-22 più simile alla Ferrari. Le modifiche sono state affidate solo a Magnussen, ma da Spa-Francorchamps le avrà anche Schumacher: il team diretto da Steiner conta di fare un salto di qualità per attaccare il sesto posto dell'Alfa Romeo. Ma oltre alle prestazioni sarà importante trovare l'affidabilità, visto i due piloti non sono andati a punti in otto dei tredici appuntamenti 2022.

F1 | Haas: le pance svasate per puntare più alto
Carica lettore audio

La Haas ha introdotto in Ungheria sulla sola vettura di Kevin Magnussen un pacchetto di novità tecniche che dovrebbero consentire alla squadra americana con base a Maranello di fare un salto di qualità: il team diretto da Gunther Steiner è attualmente settimo nella classifica del mondiale Costruttori con 34 punti, un bottino decisamente migliore rispetto a quello desolante dello scorso anno concluso all’ultimo posto con zero punti.

In realtà il potenziale della VF-22 avrebbe dovuto permettere al team USA di rivaleggiare più da vicino con l’Alfa Romeo: la squadra di Hinwil con 51 punti può difendere un vantaggio di 17 lunghezze che possono sembrare molte, ma che i tecnici diretti sa Simone Resta sperano di colmare nella seconda parte della stagione.

I due team clienti Ferrari hanno dovuto fare i conti anche con l’affidabilità della power unit Ferrari 066/7 che ha creato diversi problemi: fatto sta che la Haas ha marcato ben otto appuntamenti su tredici nei quali non è riuscita e entrare nella top 10, mentre l’Alfa Romeo è ferma a sei, anche se è rimasta a bocca asciutta nelle ultime quattro gare.

Insomma il “derby” sembra apertissimo e la Haas conta di far fruttare la conoscenza della vettura rivista e corretta che ha debuttato a Budapest e che da Spa-Francorchamps sarà a disposizione anche di Mick Schumacher. Non c’è dubbio che quello portato in pista dal danese sia stato un aggiornamento molto importante che, dal punto di vista aerodinamico, ha avvicinato la VF-22 alla Ferrari F1-75.

Confronto tra le pance Haas (vecchia a sinistra e nuova a destra) e quella Ferrari

Confronto tra le pance Haas (vecchia a sinistra e nuova a destra) e quella Ferrari

Photo by: Uncredited

La monoposto americana, infatti, ha sposato le pance scavate della rossa anche se con una soluzione meno estrema di quella di Maranello. Oltre alla ricerca di un maggiore carico dato dalla parte superiore delle pance, la Haas ha completamente rivisto gli sfoghi d’aria calda per il raffreddamento del motore.

La VF-22 ha disposto diversamente le branchie senza estenderle fin quasi alla coda come hanno fatto a Maranello, ma le nuove aperture hanno consentito agli aerodinamici di chiudere le aperture sotto alla piccola pinna del cofano motore, permettendo la delibera di un engine cover decisamente più efficiente.

Confronto tra le pance della Haas

Confronto tra le pance della Haas

Photo by: Uncredited

Il lavoro di revisione, ovviamente, non si è limitato alle fiancate, ma si è esteso al fondo e al diffusore: le bocche dei canali Venturi sono state completamente ridisegnate, cambiando drasticamente le portate d’aria. E anche il marciapiede segue con maggiore aderenza i dettami del design del Cavallino.

L’evoluzione molto significativa delle forme ha imposto anche altri cambiamenti: i bracci delle sospensioni posteriori, infatti, hanno cover in carbonio ridisegnate per essere più sinergiche al nuovo andamento dei flussi.

Haas VF-22: ecco l'evoluzione delle bocche dei canali Venturi e del fondo

Haas VF-22: ecco l'evoluzione delle bocche dei canali Venturi e del fondo

Photo by: Jon Noble

Sono nuove anche le brake duct posteriori capaci di assicurare un carico verticale maggiore, senza aumentare la resistenza all’avanzamento, mentre nell’anteriore è stata confermata la diversa paratia laterale che si era già vista al Paul Ricard in Francia.

Sarà da vedere se la Haas oltre a migliorare le prestazioni con la nuova configurazione aerodinamica, riuscirà a incrementare l’affidabilità: in questo caso Kevin Magnussen e Mick Schumacher potrebbero attaccare la sesta piazza dell’Alfa Romeo fra i team…

Leggi anche:
condivisioni
commenti
F1 | L’accordo a lungo termine con McLaren rende Norris più sereno
Articolo precedente

F1 | L’accordo a lungo termine con McLaren rende Norris più sereno

Prossimo Articolo

F1 | I segreti di Alonso: "Distruggo punti di forza degli altri"

F1 | I segreti di Alonso: "Distruggo punti di forza degli altri"