Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
51 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
58 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
72 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
86 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
100 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
107 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
121 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
135 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
142 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
156 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
163 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
177 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
191 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
219 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
226 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
240 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
247 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
261 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
275 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
282 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
296 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
310 giorni

Haas basta esperimenti: corre la VF19 più evoluta

condivisioni
commenti
Haas basta esperimenti: corre la VF19 più evoluta
Di:
27 ago 2019, 09:25

Il team principal, Gunther Steiner, spiega che la sosta estiva ha permesso al team USA di analizzare i dati dell'Ungheria ed è stato deciso di puntare sulla VF-19 più sviluppata, lasciando da parte la versione Melbourne che Grosjean ha usato da Silverstone in poi.

La Haas ha sciolto i dubbi: non farà il… gambero puntando a Spa-Francorchamps sulle VF-19 in versione Melbourne, visto che Romain Grosjean ha corso gli ultimi tre GP nella configurazione della prima gara 2019, ma entrambi i piloti gareggeranno in Belgio con la monoposto aggiornata.

Nella squadra USA, quindi, è finito il momento degli esperimenti: le analisi dei dati raccolti in Ungheria hanno dimostrato che è giusto puntare sull’ultimo pacchetto aerodinamico che ha fatto il suo debutto in Germania e che il pilota danese ha messo a punto in Ungheria.

Sarebbe stato paradossale vedere la Haas tornare alla configurazione di inizio anno, perché avrebbe avuto il significato che tutto il lavoro di sviluppo effettuato in collaborazione con la Dallara non avrebbe dato alcun riscontro positivo.

Nella sosta estiva prima delle vacanze c’è stato il tempo per studiare i dati e secondo il team principal Gunther Steiner sono emerse delle indicazioni interessanti per i prossimi due appuntamenti, Spa e Monza, che richiedono monoposto con un pacchetto aerodinamico a basso carico.

"A Spa andremo con la monoposto più evoluta, quella che abbiamo schierato a Hockenheim -ha dichiarato il team principal Gunther Steiner - ne abbiamo imparato un bel po' e abbiamo cercato di bilanciare la vettura cambiando alcuni componenti. Entrambi i piloti avranno le stesse specifiche e speriamo di poter fare bene”.

Scorrimento
Lista

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Lance Stroll, Racing Point RP19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, precede Lance Stroll, Racing Point RP19
1/9

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Haas F1 Team VF-19, dettaglio delle barge board

Haas F1 Team VF-19, dettaglio delle barge board
2/9

Foto di: Franco Nugnes

Griglie aerodinamiche per la Haas VF-16

Griglie aerodinamiche per la Haas VF-16
3/9

Foto di: Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
4/9

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, e Romain Grosjean, Haas F1 Team, sul palco

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, e Romain Grosjean, Haas F1 Team, sul palco
5/9

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
6/9

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team, and the Haas F1 team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team, and the Haas F1 team
7/9

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1

Romain Grosjean, Haas F1
8/9

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
9/9

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

I problemi della Haas derivano dalla difficoltà di far funzionare le gomme nella giusta finestra di utilizzo: non è tanto un problema che impatta sulle prestazioni del giro secco, quanto nel ritmo della gara, amplificando i guai che affliggono la Ferrari SF90.

Steiner ha anche confermato che il lavoro dei tecnici è stato orientato principalmente alla monoposto 2020, anche se non sono esclusi ulteriori aggiornamenti per questa stagione.

"Dobbiamo vedere cosa verrà fuori dalla galleria del vento, con i piccoli sviluppi che stiamo preparando per un kit di aggiornamento. Vedremo…"

La Haas, quinta l’anno scorso nel mondiale Costruttori, è ora solo nona dopo una metà di stagione difficile, ma è solo a 17 punti dal quinto posto che è difeso dalla Toro Rosso. Se l’analisi dei problemi darà i suoi risultati la squadra americana dovrebbe essere in grado di risalire almeno parzialmente la china…

Prossimo Articolo
Bottas resta in Mercedes, Ocon si libera

Articolo precedente

Bottas resta in Mercedes, Ocon si libera

Prossimo Articolo

Binotto: "A Spa la Ferrari vuole provarci"

Binotto: "A Spa la Ferrari vuole provarci"
Carica commenti