F1 | Guerra sviluppi: Red Bull ha già speso il 75% del budget?

Binotto dopo Miami ha sottolineato che la Ferrari sta monitorando gli aggiornamenti portati da Milton Keynes sulle RB18, nella convinzione che presto dovranno fermarsi. La Scuderia, invece, introdurrà a Barcellona il primo pacchetto di novità consistenti che dovrebbe riaprire la sfida tecnica. Secondo le informazioni raccolte da Motorsport.com il budget di sviluppo è di 10 milioni di dollari e il team di Verstappen ne ha già spesi i tre quarti.

Red Bull Racing RB18, dettaglio del freno

Serve un’unità di misura per valutare la portata degli aggiornamenti durante la stagione. Gunther Steiner, team principal Haas, sempre molto schietto e sincero ci ha dato una cifra spannometrica: 10 milioni di dollari. Questo sarebbe in valore medio del budget che i top team potranno investire nell’evoluzione delle monoposto durante la stagione 2022.

Parliamo di un “tesoretto” importante, anche se si tratta di una percentuale relativamente bassa rispetto al limite del Budget cap fissato in 140 milioni di dollari (più bonus concessi via via dalla FIA).

Ovviamente non c’è un tetto di spesa, ma in funzione delle diverse caratteristiche delle singole squadre il valore può cambiare e c’è chi ritiene che non sfondi il muro dei 10 milioni.

Mattia Binotto e John Elkann: staranno parlando di budget cap?

Mattia Binotto e John Elkann: staranno parlando di budget cap?

Photo by: Ferrari

Si possono comprendere più facilmente, quindi, le dichiarazioni di Mattia Binotto dopo il GP di Miami:
“Ho sempre detto che avremmo dovuto aspettare 5 gare per valutare la competitività delle vetture. Adesso 5 GP sono stati disputati e siamo in testa ai due mondiali, quindi non dobbiamo essere delusi, ma è vero che la Red Bull ha migliorato la sua monoposto introducendo degli aggiornamenti”.

“Se guardo alle ultime due gare, hanno recuperato circa 2 decimi rispetto a noi. E per tenere il passo dovremo introdurre degli aggiornamenti. C’è anche un budget cap e a un certo punto Red Bull dovrà smettere di sviluppare. Nelle prossime gare sarà però il nostro turno di aggiornare la macchina”.

La Ferrari nel GP di Spagna porterà novità importanti per cercare di contrastare il passo alla RB18 di Max Verstappen…
“A Barcellona potremmo avere un pacchetto importante per noi. Come sempre spero che le novità che saranno introdotte si comportino secondo le attese e potrebbero essere una buona spinta per raggiungere la Red Bull”.

Red Bull Racing RB18, dettaglio del pattino sotto al fondo

Red Bull Racing RB18, dettaglio del pattino sotto al fondo

Photo by: Giorgio Piola

Binotto poi ha messo l’accento sul punto della questione che non è tanto prestazione, ma deriva dai limiti di spesa…
“Monitoriamo sempre le novità che la Red Bull porta ad ogni gara e sappiamo quanto hanno già modificato. Facendo una stima, ad oggi, hanno speso decisamente più di noi e a un certo punto dovranno fermarsi”.

“Non abbiamo abbastanza soldi da spendere per portare degli aggiornamenti ad ogni GP. Non è una questione di capacità, ma il tutto dipende dai limiti del budget cap. Dobbiamo introdurre gli aggiornamenti quando crediamo che sia il momento giusto”.

Il doppio splitter della Red Bull copiato dalla Ferrari F1-75 e introdotto per primo dall'Aston Martin

Il doppio splitter della Red Bull copiato dalla Ferrari F1-75 e introdotto per primo dall'Aston Martin

Photo by: Giorgio Piola

Le squadre si marcano, si tengono d’occhio e con il “prezziario” che la FIA ha definito nel regolamento finanziario, non è impossibile fare un conteggio delle spese di sviluppo nei primi 5 GP: c’è chi parla che la Red Bull abbia già superato il 75% di quei 10 milioni di cui abbiamo accennato prima e la Mercedes sarebbe già arrivata oltre, per cui il pacchetto di novità che la squadra di Brackley porterà a Barcellona potrebbe essere l’ultimo fra quelli consistenti.

Leggi anche:

La Ferrari, invece, finora ha mantenuto una F1-75 simile alla macchina che ha debuttato a Sakhir, per cui ora può mettere sul tavolo una serie di novità, non solo aerodinamiche, che dovrebbero consentirle di rinnovare la sfida tecnica con la Red Bull. E importante sarà che tutte le parti nuove funzionino, perché non si possono buttare i soldi dalla finestra…

condivisioni
commenti

Video F1 | Ceccarelli: "La stanchezza dei piloti era psico-fisica"

F1 | Steiner: "Finiti nel baratro negli ultimi 10 giri"

Iscriviti