Wolff svela: "Bottas rallentato da un guasto a un sensore"

Toto Wolff ha spiegato che un guasto a un sensore dello scarico sulla W12 numero 77 è costato almeno 5" a Valtteri Bottas nel corso del Gran Premio del Portogallo.

Wolff svela: "Bottas rallentato da un guasto a un sensore"

Se parti dalla pole position in un gran premio di Formula 1 e termini la gara al terzo posto, difficilmente un pilota potrà dirsi soddisfatto. E' il caso di Valtteri Bottas, che al Gran Premio del Portogallo si è visto sfilare sia dal compagno di squadra Lewis Hamilton, poi vincitore della gara, che da Max Verstappen.

Bottas, dopo un buon avvio, non è riuscito a resistere agli attacchi dei rivali. Ma l'aspetto che più ha preoccupato il finnico e il team è stata l'incapacità di completare la rimonta nei confronti di Verstappen nell'ultima parte di gara.

Al termine delle ostilità, il team principal di Mercedes Toto Wolff ha spiegato quali problemi abbiano rallentato Bottas nel corso della gara, soprattutto nell'ultima parte, dove il 32enne ha dovuto fare i conti con un guasto a un sensore che ravvisava temperature molto alte degli scarichi e che ha mandato in protezione il motore della W12 numero 77.

"E' stato un peccato, perché sono riuscito a raggiungere Max ma poi il nostro divario si è stabilizzato tra il 1"5 e il 1"6. Ma ne aveva di più sul finire di gara", ha dichiarato Toto Wolff.

"Abbiamo dovuto fare un cambiamento per cercare di scavalcare il sensore che stava segnalando la temperatura troppo alta degli scarichi. Ma non siamo riusciti a farlo. Il motore di Valtteri è andato in protezione e questo gli è costato 5 secondi".

"E' chiaro che quando sei davanti, non hai nessuno davanti a te e chi ti segue può usare il DRS, sei in grossa difficoltà. In quel momento, quando Lewis è stato in testa, ha aperto un po' di gap dagli inseguitori ed è andato via, controllando bene Max. Ma abbiamo perso l'undercut. E' stato sfortunato Valtteri, che poi ha anche avuto il problema al motore, finito in protezione".

"Dunque, tutto sommato, penso che molte volte, la gara avrebbe potuto andare bene anche per Valtteri. Stiamo spingendo forte, continuiamo a sostenerlo e la prossima volta vedremo cosa sarà capace di fare a Barcellona".

Mercedes ha richiamato ai box Bottas al terzultimo giro della gara di Portimao, dando così l'opportunità alla Red Bull di replicare con Verstappen il giro successivo. Non a caso Max ha ottenuto il giro più veloce della gara all'ultimo passaggio, dopo aver montato un set di gomme Soft.

Fortuna per la Mercedes che i commissari di gara hanno giudicato Verstappen colpevole di aver tratto vantaggio dall'essere andato oltre i limiti previsti in Curva 14. Questo ha fatto perdere il giro veloce all'olandese, consegnandolo di nuovo a Bottas.

"Abbiamo fatto una scelta un po' stupida. Avremmo dovuto richiamare Bottas ai box il giro successivo. Ma impariamo dall'errore e andiamo avanti", ha concluso Wolff.

condivisioni
commenti
Alfa Romeo: ecco perché Raikkonen ha tamponato Giovinazzi

Articolo precedente

Alfa Romeo: ecco perché Raikkonen ha tamponato Giovinazzi

Prossimo Articolo

Mercedes: Hamilton ha vinto con un assetto più carico di Bottas

Mercedes: Hamilton ha vinto con un assetto più carico di Bottas
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Portogallo
Sotto-evento Gara
Piloti Valtteri Bottas
Team Mercedes
Autore Giacomo Rauli
Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata" Prime

Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Spagna di Formula 1 vinto da Lewis Hamilton insieme a Marco Congiu e Matteo Bobbi. A deludere le aspettative su una pista che sulla carta si presentava a suo vantaggio è la Red Bull, che lascia Barcellona con il secondo posto di Verstappen

Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull" Prime

Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull"

In compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, e dell'ex Team Principal di Formula 1, Gian Carlo Minardi, andiamo a dare i voti al Gran Premio di Spagna di F1.

GP Spagna: l'animazione grafica della gara Prime

GP Spagna: l'animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere le emozioni del GP di Spagna di F1 in questa nostra animazione grafica, dove ripercorriamo l'andamento in classifica dei vari piloti

Formula 1
10 mag 2021
Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna Prime

Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast il Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
9 mag 2021
GP di Spagna: la griglia di partenza Prime

GP di Spagna: la griglia di partenza

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran Premio di Spagna, quarta prova del Mondiale 2021 di Formula 1

Formula 1
9 mag 2021
Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala" Prime

Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala"

Continuano le novità tecniche mostrate dalle monoposto nel fine settimana spagnolo. Andiamo ad analizzare, in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola, quali sono state le mosse sei team. Sotto la lente d'ingrandimento, la Red Bull, che ha optato per l'ala scarica...

Formula 1
8 mag 2021
Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Spagna Prime

Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Spagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast le Qualifiche del Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
8 mag 2021
Podcast, Bobbi: "Hamilton, un 'ingegnere' al volante" Prime

Podcast, Bobbi: "Hamilton, un 'ingegnere' al volante"

Andiamo ad analizzare insieme a Matteo Bobbi e Marco Congiu l'andamento delle prime prove libere del GP di Spagna di Formula 1. A stupire è l'abilità di Hamilton di effettuare del "fine tuning" seguendo via radio le indicazioni del suo ingegnere di pista

Formula 1
8 mag 2021