Wolff svela: "Bottas rallentato da un guasto a un sensore"

Toto Wolff ha spiegato che un guasto a un sensore dello scarico sulla W12 numero 77 è costato almeno 5" a Valtteri Bottas nel corso del Gran Premio del Portogallo.

Wolff svela: "Bottas rallentato da un guasto a un sensore"

Se parti dalla pole position in un gran premio di Formula 1 e termini la gara al terzo posto, difficilmente un pilota potrà dirsi soddisfatto. E' il caso di Valtteri Bottas, che al Gran Premio del Portogallo si è visto sfilare sia dal compagno di squadra Lewis Hamilton, poi vincitore della gara, che da Max Verstappen.

Bottas, dopo un buon avvio, non è riuscito a resistere agli attacchi dei rivali. Ma l'aspetto che più ha preoccupato il finnico e il team è stata l'incapacità di completare la rimonta nei confronti di Verstappen nell'ultima parte di gara.

Al termine delle ostilità, il team principal di Mercedes Toto Wolff ha spiegato quali problemi abbiano rallentato Bottas nel corso della gara, soprattutto nell'ultima parte, dove il 32enne ha dovuto fare i conti con un guasto a un sensore che ravvisava temperature molto alte degli scarichi e che ha mandato in protezione il motore della W12 numero 77.

"E' stato un peccato, perché sono riuscito a raggiungere Max ma poi il nostro divario si è stabilizzato tra il 1"5 e il 1"6. Ma ne aveva di più sul finire di gara", ha dichiarato Toto Wolff.

"Abbiamo dovuto fare un cambiamento per cercare di scavalcare il sensore che stava segnalando la temperatura troppo alta degli scarichi. Ma non siamo riusciti a farlo. Il motore di Valtteri è andato in protezione e questo gli è costato 5 secondi".

"E' chiaro che quando sei davanti, non hai nessuno davanti a te e chi ti segue può usare il DRS, sei in grossa difficoltà. In quel momento, quando Lewis è stato in testa, ha aperto un po' di gap dagli inseguitori ed è andato via, controllando bene Max. Ma abbiamo perso l'undercut. E' stato sfortunato Valtteri, che poi ha anche avuto il problema al motore, finito in protezione".

"Dunque, tutto sommato, penso che molte volte, la gara avrebbe potuto andare bene anche per Valtteri. Stiamo spingendo forte, continuiamo a sostenerlo e la prossima volta vedremo cosa sarà capace di fare a Barcellona".

Mercedes ha richiamato ai box Bottas al terzultimo giro della gara di Portimao, dando così l'opportunità alla Red Bull di replicare con Verstappen il giro successivo. Non a caso Max ha ottenuto il giro più veloce della gara all'ultimo passaggio, dopo aver montato un set di gomme Soft.

Fortuna per la Mercedes che i commissari di gara hanno giudicato Verstappen colpevole di aver tratto vantaggio dall'essere andato oltre i limiti previsti in Curva 14. Questo ha fatto perdere il giro veloce all'olandese, consegnandolo di nuovo a Bottas.

"Abbiamo fatto una scelta un po' stupida. Avremmo dovuto richiamare Bottas ai box il giro successivo. Ma impariamo dall'errore e andiamo avanti", ha concluso Wolff.

condivisioni
commenti
Alfa Romeo: ecco perché Raikkonen ha tamponato Giovinazzi

Articolo precedente

Alfa Romeo: ecco perché Raikkonen ha tamponato Giovinazzi

Prossimo Articolo

Mercedes: Hamilton ha vinto con un assetto più carico di Bottas

Mercedes: Hamilton ha vinto con un assetto più carico di Bottas
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Portogallo
Sotto-evento Gara
Piloti Valtteri Bottas
Team Mercedes
Autore Giacomo Rauli
Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021
Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata" Prime

Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Spagna di Formula 1 vinto da Lewis Hamilton insieme a Marco Congiu e Matteo Bobbi. A deludere le aspettative su una pista che sulla carta si presentava a suo vantaggio è la Red Bull, che lascia Barcellona con il secondo posto di Verstappen

Formula 1
10 mag 2021