Perez: "Strategia sbagliata durante la Safety Car"

Il messicano ha chiuso all'ottavo posto dopo una gara disputata facendo un solo pit stop

Sergio Perez ha chiuso il Gran Premio di casa, corso ieri in Messico, all'ottavo posto assoluto, alle spalle del compagno di squadra Nico Hulkenberg ma davanti a Max Verstappen e Romain Grosjean.

Al termine della corsa il pilota messicano ha parlato con la stampa della propria corsa, sottolineando come la strategia nel corso della Safety Car lo abbia lasciato assai perplesso. Sergio è stato infatti l'unico a portare a termine la gara avendo compiuto appena un cambio gomme. Secondo lui, questa scelta lo avrebbe penalizzato in maniera eccessiva, facendogli terminare la gara in una posizione non consona.

"La gara in Messico è stata probabilmente una delle più difficili della mia carriera, perché sono stato molto sfortunato con la tempistica di entrata della Safety Car. Questa non ha affatto aiutato la mia strategia di gara. Abbiamo deciso di non rientrare ai box quando è entrata in pista perché pensavamo ci potesse essere la possibilità di passare Hulkenberg e Massa, ma questo non è accaduto. Poi il team mi ha informato che le vetture dietro me avevano montato gomme nuove ed ero preoccupato perché sapevo che gli ultimi 13 giri sarebbero stati molto difficili. Sono comunque molto contento di aver chiuso la gara a punti davanti ai miei connazionali".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio del Messico
Circuito Autódromo Hermanos Rodríguez
Articolo di tipo Commento