Vettel: "Vincere? Potevamo farcela. E con Nico..."

Il tedesco è soddisfatto del terzo posto, ma ammette: "Non essere più in lotta per il titolo non è bello"

Sebastian Vettel ha centrato ad Austin il dodicesimo podio della sua stagione, il dodicesimo complessivo da quando veste i colori della Ferrari. Il terzo posto conquistato nel Gran Premio degli Stati Uniti ha soddisfatto il tedesco, il quale, per qualche giro, ha accarezzato la splendida e pazza idea di poter beffare le due Mercedes W06 Hybrid e trionfare per la quarta volta in questo 2015

Al termine della corsa, Vettel ha voluto parlare della scelta di montare gomme Medium al secondo pit stop, nel tentativo di arrivare sino al termine della gara senza più fermarsi: "Secondo me è stata la scelta giusta montare le medie vista la mia posizione e visto anche il fatto che volevamo cercare di cogliere tutte le opportunità possibili. Avevamo le possibilità per farcela. Alla prima Safety Car ci ho provato, ma poi con le successive no. Con le Soft si andava molto forte nei primi giri, ma poi c'era un repentino decadimento e questo si è visto su tutte e vetture. Questo capita quando la pista non è ben gommata. Abbiamo provato con le Medie. Poteva essere la soluzione ideale perché dopo cinque o sei giri avevano il medesimmo passo delle Soft delle due Mercedes"

Il quattro volte iridato non si è nascosto dietro a un dito, ammettendo di essere deluso per non essere più matematicamente in lizza per poter vincere il titolo Piloti: "Tutti e tre abbiamo avuto fortuna in certi momenti della corsa e in altri sfortuna. Dunque, le sensazioni sono contrastanti. Se guardo alla nostra stagione devo dire che in certe occasioni avremmo potuto fare qualcosa di più, ma resta comunque un'annata in cui abbiamo fatto molto bene. E' chiaro però che quando si perde la possibilità di lottare per il campionato non ci si sente molto bene"

"Come dicevo sul podio, congratulazioni sincere a Lewis. Si è meritato questo titolo. Per quanto riguarda la mia corsa è stata molto bella. Sono partito quattordicesimo. Lo start è stato nella norma, poi ho fatto subito un bel primo giro, ho fatto le scelte giuste e avevo un ottimo passo gara. Con le Soft la vettura è andata sempre molto bene e ho quasi preso Nico alla fine, ma non ero sufficientemente vicino per poter sferrare l'attacco decisivo", ha terminato il pilota di punta della Ferrari. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio degli Stati Uniti
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Conferenza stampa