Grande Toro Rosso ad Austin: 18 i punti conquistati

Max Verstappen e Carlos Sainz chiudono entrambi nella Top Ten: quarto l'olandese e settimo lo spagnolo

Il Gran Premio degli Stati Uniti disputato nel fine settimana appena terminato è una gara che entrerà di diritto nella storia della Scuderia Toro Rosso. Il team faentino ha lasciato Austin dopo aver raccolto ben 18 punti, frutto del quarto posto del sempre più convincente Max Verstappen e di un indomito Carlos Sainz jr, partito dal fondo e giunto sul traguardo il settima posizione. 

Il diciottenne olandese è riuscito a cogliere un quarto posto eccezionale dopo una gara condotta sempre nelle posizioni di testa - anche in quelle da podio sino a pochi giri dal termine - e culminata con il miglior risultato stagionale, che però aveva già centrato nel Gran Premio di Ungheria. 

Max Verstappen: "Mi sono divertito un sacco oggi in gara! La quarta posizione è un grande risultato, sicuramente il migliore che potessimo conquistare: sono davvero molto, molto felice! Ci sono state delle belle battaglie in pista e direi che questa è stata la mia gara più completa fra quelle disputate finora: tutto ha funzionato alla perfezione. Non ho commesso errori e il team ha fatto un lavoro impeccabile con la strategia, chiamandomi nei momenti giusti. È stato difficile decidere quando passare alle gomme slick: farlo troppo presto è sempre un rischio che ti può far perdere tempo prezioso, quindi non restava che attendere che lo facesse qualcun'altro... Quando alla radio ho sentito che un'altra auto aveva montato le slick e non stava andando troppo male, ho capito che era il momento di farlo. Una volta che ho montato le Soft non ho rischiato molto. Sapevo di dover preservare le gomme e così siamo riusciti ad essere competitivi fino alla fine. Sono felice per come è andata oggi e vorrei ringraziare tutta la squadra per gli sforzi di questo fine settimana".

Il madrileno, invece, è stato costretto a rimontare dalla ventesima posizione di partenza dovuta all'incidente nella Q1 svolta nella mattinata. Dopo appena un giro, Carlos era undicesimo, capace dunque di recuperare ben 9 posizioni in pochi chilometri. Molto bravo nella parte finale della corsa, in cui ha vinto il doppio confronto con Daniel Ricciardo e Jenson Button, che gli ha fatto conquistare il settimo posto finale. 

Carlos Sainz jr: "Che gara folle e incredibile! Siamo stati veloci fin dall'inizio e sono davvero felice: questo è il mio miglior risultato finora, in questa stagione. Partire dalla P20 e finire in P6 è semplicemente incredibile. Ok, P7 dopo aver aggiunto la penalità di 5 secondi per eccesso di velocità in pit-lane, a causa del limitatore che non ha funzionato: è un peccato, ma sono comunque contento! È stata una gara piena d'azione, con molte safety car, pit-stop difficili e un sacco di sorpassi... mi sono davvero divertito! Il mio ingegnere di pista mi ha anche detto via radio che ero 'infuocato', e mi ha fatto sorridere! Vorrei ringraziare la squadra per avermi dato la macchina pronta per la gara e sono contento di essere riuscito a ricompensarli con un risultato positivo, dopo una mattinata travagliata. Anche Max ha fatto un ottimo lavoro ed è bello che il team abbia ottenuto tanti punti oggi, lo abbiamo certamente meritato!".

Franz Tost: "Prima di tutto vorrei congratularmi con Lewis Hamilton per il suo terzo titolo mondiale, davvero meritato! Per quanto riguarda le nostre prestazioni in questo fine settimana, a causa di alcuni problemi tecnici nelle Prove Libere di ieri e per colpa della pioggia di tutto il weekend, i nostri piloti – che già partivano con poca o nessuna esperienza su questa pista - non avevano potuto fare molti giri prima della gara. Devo dire che Max ha fatto un lavoro straordinario. Le Qualifiche di oggi sono state la prima sessione in cui ha potuto girare come si deve su questo tracciato e il fatto di essere entrato in Q3 è una prova sue grandi doti. Anche la sua gara è stata particolarmente buona: dopo la partenza è entrato subito in lotta con le Ferrari e altri rivali, mantenendo la sua posizione e, alla fine, tagliando il traguardo in quarta posizione, senza fare un solo errore durante i 56 giri di gara.
Anche Carlos ha fatto un lavoro fantastico, recuperando piuttosto rapidamente dopo l'incidente nelle qualifiche di questa mattina. È passato dalla P20 alla P11 in un solo giro ed ha poi mantenuto questa posizione, superando poi ancora un paio di vetture davanti a lui. Purtroppo, durante uno dei suoi pit-stop, ha avuto un problema con il dado della ruota anteriore destra e ha poi ricevuto una penalità di cinque secondi per eccesso di velocità in pit-lane. Lo abbiamo richiamato al box ancora una volta per montare un set di gomme Option che gli ha dato la possibilità di fare molti sorpassi e, alla fine della gara, ha tagliato il traguardo in un ottimo sesto posto, che è poi diventato settimo per via della penalità. Vorrei congratularmi con entrambi i piloti per l'ottimo lavoro svolto. Non dobbiamo dimenticare che questo era il loro primo weekend di gara qui. Devo anche dire che gli ingegneri e gli strateghi hanno lavorato egregiamente: la strategia ha funzionato esattamente come ci aspettavamo. Ancora una volta, la STR10 ha mostrato il suo potenziale. Dopo questo risultato stupefacente, guardiamo con interesse alle prossime tre gare. Vorrei congratularmi con la squadra per tutto l'impegno in questo weekend: alla fine ha dato i suoi frutti! La gara di oggi è stata interessante dal'inizio alla fine. È stato bello vedere le Red Bull in lotta per il comando e Sebastian Vettel chiudere il gap. Penso che queste lotte per la vittoria tra squadre diverse siano ciò di cui la Formula 1 ha bisogno, qualcosa che ci diverte tutti!".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio degli Stati Uniti
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Carlos Sainz Jr. , Max Verstappen
Articolo di tipo Commento