F1, Gran Bretagna, Libere 3: Mercedes davanti con Bottas

Con la temperatura più bassa, le W11 sono tornate davanti, con solo Verstappen che resta vicino. Stroll è quarto, ma più distante. Leclerc sesto a 0"9.

F1, Gran Bretagna, Libere 3: Mercedes davanti con Bottas

Ci si aspettava la riscossa delle Mercedes con una temperatura più consona a Silverstone e così è stato nel terzo turno di prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna. L'asfalto è passato dai 45 gradi circa della FP2 di ieri pomeriggio ai 31,8 di questa mattina e le W11 ne hanno immediatamente beneficiato, andando a monopolizzare le prime due posizioni.

Il più veloce è stato Valtteri Bottas, che è riuscito a stampare un 1'25"873 che lo ha reso il solo capace di infrangere il muro dell'1'26" per ora in questo weekend. Lewis Hamilton ci si è avvicinato, ma si è fermato a 1'26"011, commettendo sempre qualche piccola sbavatura nei suoi tentativi.

L'unico che sembra poter provare a stare vicino alle due Mercedes è Max Verstappen, che con la sua Red Bull ha chiuso in terza posizione, distanziato di tre decimi dalla vetta. Dopo essere stato la rivelazione di ieri, con il miglior tempo, Lance Stroll si è dovuto accontentare di piazzare la Racing Point in quarta posizione, con un ritardo di sette decimi dalla vetta.

Le Ferrari invece sono decisamente più distanti: Charles Leclerc è sesto, a sandwich tra le due McLaren di Carlos Sainz Jr e Lando Norris, ma soprattutto paga quasi nove decimi, oltre quattro dei quali nell'ultimo settore della pista, forse anche per una scelta d'assetto con un'ala posteriore molto scarica.

Più in difficoltà invece Sebastian Vettel, che non è riuscito neppure a ritagliarsi uno spazio nella top 10. Il tedesco ha anche accusato nuovamente un problema alla pedaliera della sua SF1000 e quindi si ritrova solo 14esimo, distanziato di ben 1"3.

Rispetto a ieri, sembrano aver fatto un passetto indietro anche le Renault, con Daniel Ricciardo, al quele è stato affidato un nuovo telaio stamani, in ottava posizione ed Esteban Ocon in 11esima piazza. Più in difficoltà rispetto a Stroll anche Nico Hulkenberg, nono a poco meno di un secondo con la seconda Racing Point su cui sostituisce Sergio Perez, positivo al COVID-19.

Sessione travagliata anche per Alex Albon: dopo l'incidente di ieri alla Stowe, la sua Red Bull ha accusato un problema elettrico, quindi la squadra è riuscito a mandarlo in pista solo negli ultimi 14 minuti. Per lui quindi pochi giri ed un 13esimo tempo poco rappresentativo del suo reale valore.

Bisogna segnalare poi come questa mattina siano tornate a fare una grande fatica le monoposto che montano una power unit Ferrari, che occupano cinque delle ultime settime posizioni. Tra di loro ci sono solo la Williams di George Russell in 16esima posizione, con l'altra di Nicholas Latifi a chiudere il gruppo.

Nel finale ci sono stati anche momenti di tensione tra le due Alfa Romeo, con Kimi Raikkonen (19esimo) che si è lamentato in maniera animata di essere stato ostacolato da Antonio Giovinazzi (17esimo).

Ora l'appuntamento è fissato per le qualifiche, che andranno in scena alle 15 italiane. Sarà interessante anche vedere l'evoluzione del meteo, perché c'è un rischio pioggia di circa il 60%.

Cla Pilota Telaio Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas Mercedes Mercedes 19 1'25.873     246.964
2 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 22 1'26.011 0.138 0.138 246.568
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull Honda 15 1'26.173 0.300 0.162 246.104
4 Canada Lance Stroll Racing Point Mercedes 14 1'26.576 0.703 0.403 244.959
5 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren Renault 22 1'26.664 0.791 0.088 244.710
6 Monaco Charles Leclerc Ferrari Ferrari 19 1'26.771 0.898 0.107 244.408
7 United Kingdom Lando Norris McLaren Renault 23 1'26.798 0.925 0.027 244.332
8 Australia Daniel Ricciardo Renault Renault 15 1'26.841 0.968 0.043 244.211
9 Germany Nico Hulkenberg Racing Point Mercedes 15 1'26.872 0.999 0.031 244.124
10 France Pierre Gasly AlphaTauri Honda 20 1'27.046 1.173 0.174 243.636
11 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri Honda 18 1'27.076 1.203 0.030 243.552
12 France Esteban Ocon Renault Renault 16 1'27.158 1.285 0.082 243.323
13 Thailand Alexander Albon Red Bull Honda 10 1'27.178 1.305 0.020 243.267
14 Germany Sebastian Vettel Ferrari Ferrari 21 1'27.251 1.378 0.073 243.064
15 France Romain Grosjean Haas Ferrari 18 1'27.537 1.664 0.286 242.270
16 United Kingdom George Russell Williams Mercedes 17 1'27.738 1.865 0.201 241.715
17 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Ferrari 16 1'27.825 1.952 0.087 241.475
18 Denmark Kevin Magnussen Haas Ferrari 15 1'27.860 1.987 0.035 241.379
19 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo Ferrari 20 1'27.976 2.103 0.116 241.061
20 Canada Nicholas Latifi Williams Mercedes 16 1'28.112 2.239 0.136 240.689
condivisioni
commenti
AlphaTauri: Kvyat paga 5 posizioni sulla griglia per il cambio

Articolo precedente

AlphaTauri: Kvyat paga 5 posizioni sulla griglia per il cambio

Prossimo Articolo

F1: il tracciato di Portimao sarà riasfaltato prima del GP

F1: il tracciato di Portimao sarà riasfaltato prima del GP
Carica commenti
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021
Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale" Prime

Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale"

In questo nuovo appuntamento di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli commentano la portata principale offerta dal Gran Premio di Gran Bretagna: Hamilton re di Silverstone, con Max che dal decimo appuntamento della stagione raccoglie solo i tre punti della Sprint Qualifying. Con l'olandese in ospedale, i festeggiamenti del padrone di casa sono stati davvero inopportuni?

Formula 1
21 lug 2021
Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone Prime

Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Andiamo ad analizzare in questa puntata de Il Primo degli Ultimi i protagonisti in negativo del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Da un lato, abbiamo Lewis Hamilton che, nonostante la vittoria, perde sul piano morale con festeggiamenti esagerati mentre il rivale è in ospedale. E proprio il rivale, Verstappen, merita comunque un posto in rubrica per non aver ancora chiaro come si vinca un mondiale di F1. E poi c'è Toto Wolff

Formula 1
20 lug 2021
F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia? Prime

F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia?

Ci si lamenta spesso che la Formula 1 sia noiosa, ma se in realtà il problema nascesse da una regia internazionale che spesso manca i numerosi duelli che avvengono in pista per poi riproporli soltanto tramite replay?

Formula 1
20 lug 2021
GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis Prime

GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis

La Ferrari e Charles Leclerc assaporano una vittoria che al Cavallino manca dal GP di Singapore 2019. Charles è stato beffato a due giri dal termine dalla rimonta di Hamilton, che ha piegato la resistenza del ferrarista a pochi km dal traguardo

Formula 1
19 lug 2021