F1, Gran Bretagna, Libere 3: Mercedes davanti con Bottas

Con la temperatura più bassa, le W11 sono tornate davanti, con solo Verstappen che resta vicino. Stroll è quarto, ma più distante. Leclerc sesto a 0"9.

F1, Gran Bretagna, Libere 3: Mercedes davanti con Bottas

Ci si aspettava la riscossa delle Mercedes con una temperatura più consona a Silverstone e così è stato nel terzo turno di prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna. L'asfalto è passato dai 45 gradi circa della FP2 di ieri pomeriggio ai 31,8 di questa mattina e le W11 ne hanno immediatamente beneficiato, andando a monopolizzare le prime due posizioni.

Il più veloce è stato Valtteri Bottas, che è riuscito a stampare un 1'25"873 che lo ha reso il solo capace di infrangere il muro dell'1'26" per ora in questo weekend. Lewis Hamilton ci si è avvicinato, ma si è fermato a 1'26"011, commettendo sempre qualche piccola sbavatura nei suoi tentativi.

L'unico che sembra poter provare a stare vicino alle due Mercedes è Max Verstappen, che con la sua Red Bull ha chiuso in terza posizione, distanziato di tre decimi dalla vetta. Dopo essere stato la rivelazione di ieri, con il miglior tempo, Lance Stroll si è dovuto accontentare di piazzare la Racing Point in quarta posizione, con un ritardo di sette decimi dalla vetta.

Le Ferrari invece sono decisamente più distanti: Charles Leclerc è sesto, a sandwich tra le due McLaren di Carlos Sainz Jr e Lando Norris, ma soprattutto paga quasi nove decimi, oltre quattro dei quali nell'ultimo settore della pista, forse anche per una scelta d'assetto con un'ala posteriore molto scarica.

Più in difficoltà invece Sebastian Vettel, che non è riuscito neppure a ritagliarsi uno spazio nella top 10. Il tedesco ha anche accusato nuovamente un problema alla pedaliera della sua SF1000 e quindi si ritrova solo 14esimo, distanziato di ben 1"3.

Rispetto a ieri, sembrano aver fatto un passetto indietro anche le Renault, con Daniel Ricciardo, al quele è stato affidato un nuovo telaio stamani, in ottava posizione ed Esteban Ocon in 11esima piazza. Più in difficoltà rispetto a Stroll anche Nico Hulkenberg, nono a poco meno di un secondo con la seconda Racing Point su cui sostituisce Sergio Perez, positivo al COVID-19.

Sessione travagliata anche per Alex Albon: dopo l'incidente di ieri alla Stowe, la sua Red Bull ha accusato un problema elettrico, quindi la squadra è riuscito a mandarlo in pista solo negli ultimi 14 minuti. Per lui quindi pochi giri ed un 13esimo tempo poco rappresentativo del suo reale valore.

Bisogna segnalare poi come questa mattina siano tornate a fare una grande fatica le monoposto che montano una power unit Ferrari, che occupano cinque delle ultime settime posizioni. Tra di loro ci sono solo la Williams di George Russell in 16esima posizione, con l'altra di Nicholas Latifi a chiudere il gruppo.

Nel finale ci sono stati anche momenti di tensione tra le due Alfa Romeo, con Kimi Raikkonen (19esimo) che si è lamentato in maniera animata di essere stato ostacolato da Antonio Giovinazzi (17esimo).

Ora l'appuntamento è fissato per le qualifiche, che andranno in scena alle 15 italiane. Sarà interessante anche vedere l'evoluzione del meteo, perché c'è un rischio pioggia di circa il 60%.

Cla Pilota Telaio Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas Mercedes Mercedes 19 1'25.873     246.964
2 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 22 1'26.011 0.138 0.138 246.568
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull Honda 15 1'26.173 0.300 0.162 246.104
4 Canada Lance Stroll Racing Point Mercedes 14 1'26.576 0.703 0.403 244.959
5 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren Renault 22 1'26.664 0.791 0.088 244.710
6 Monaco Charles Leclerc Ferrari Ferrari 19 1'26.771 0.898 0.107 244.408
7 United Kingdom Lando Norris McLaren Renault 23 1'26.798 0.925 0.027 244.332
8 Australia Daniel Ricciardo Renault Renault 15 1'26.841 0.968 0.043 244.211
9 Germany Nico Hulkenberg Racing Point Mercedes 15 1'26.872 0.999 0.031 244.124
10 France Pierre Gasly AlphaTauri Honda 20 1'27.046 1.173 0.174 243.636
11 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri Honda 18 1'27.076 1.203 0.030 243.552
12 France Esteban Ocon Renault Renault 16 1'27.158 1.285 0.082 243.323
13 Thailand Alexander Albon Red Bull Honda 10 1'27.178 1.305 0.020 243.267
14 Germany Sebastian Vettel Ferrari Ferrari 21 1'27.251 1.378 0.073 243.064
15 France Romain Grosjean Haas Ferrari 18 1'27.537 1.664 0.286 242.270
16 United Kingdom George Russell Williams Mercedes 17 1'27.738 1.865 0.201 241.715
17 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Ferrari 16 1'27.825 1.952 0.087 241.475
18 Denmark Kevin Magnussen Haas Ferrari 15 1'27.860 1.987 0.035 241.379
19 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo Ferrari 20 1'27.976 2.103 0.116 241.061
20 Canada Nicholas Latifi Williams Mercedes 16 1'28.112 2.239 0.136 240.689
condivisioni
commenti
AlphaTauri: Kvyat paga 5 posizioni sulla griglia per il cambio
Articolo precedente

AlphaTauri: Kvyat paga 5 posizioni sulla griglia per il cambio

Prossimo Articolo

F1: il tracciato di Portimao sarà riasfaltato prima del GP

F1: il tracciato di Portimao sarà riasfaltato prima del GP
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021