GP Turchia: ripulito l'asfalto a sorpresa, sarà più abrasivo

Il manto stradale dell'Istanbul Park ha subito un trattamento di pulizia dell'asfalto con un getto d’acqua ad alta pressione che ha modificato la rugosità e, quindi, il grip del fondo. Peccato che la Pirelli abbia scelto le mescole C2,C3 e C4 seguendo le indicazioni dello scorso anno, per cui l'usura degli pneumatici potrebbe essere maggiore di quella preventivata dal fornitore unico. Avremo una gara con due pit stop?

GP Turchia: ripulito l'asfalto a sorpresa, sarà più abrasivo

Quando lo scorso anno la Formula 1 fece ritorno sul circuito di Istanbul (dopo 9 anni) trovò un impianto rinfrescato, con tanto di pista riasfaltata per l’occasione. Ma proprio il rifacimento del manto stradale diventò l’incubo del fine settimana turco, poiché l’asfaltatura era stata completata poco prima del weekend di gara, senza la garanzia di un lasso di tempo sufficiente per l’assestamento della posa e la pulizia delle sostanze oleose rilasciate dal bitume.

Il risultato fu che il fine settimana iniziò in condizioni di totale assenza di grip, al punto che per i piloti le prove sull’asciutto e la gara bagnata non videro una grande differenza in termini di aderenza.

In vista del prossimo weekend i gestori dell’impianto di Istanbul Park hanno provveduto a completare un processo di pulizia del manto stradale attraverso un sistema (high pressure water jet) con un getto d’acqua ad alta pressione, un trattamento che avviene anche su altri circuiti in prossimità del fine settimana di gara.

Il lavoro svolto ha tolto dalla pista uno strato d’asfalto superficiale, che ha esposto maggiormente la superfice delle pietre contenute nel manto, aumentando la microrugosità e garantendo di conseguenza un grip maggiore.

Il rischio del Gran Premio 2021 potrebbe essere però l’opposto rispetto a quello dell’edizione precedente, ovvero che i dati relativi alla rugosità possano confermarsi più elevati rispetto a quelli a disposizione della Pirelli nel momento in cui sono state selezionate le mescole da inviare in Turchia.

La scelta della Casa milanese è stata il miglior compromesso offerto dalla gamma (ovvero C2, C3 e C4), ma se saranno confermati i dati forniti recentemente dai tecnici del circuito, la rugosità potrebbe essere più aggressiva del previsto.

La Pirelli effettuerà delle rilevazioni (con una sua strumentazione) prima dell’inizio dell’attività in pista per valutare la rugosità, ma non esclude che il lavoro effettuato sul manto stradale possa aver cambiato lo scenario, e che squadre e piloti potrebbero fare i conti con un’usura degli pneumatici maggiore del previsto.

Un asfalto più abrasivo potrebbe diventare una variabile importante in vista della gara, costringendo le squadre ad una strategia a due soste al posto della ormai tradizionale sosta singola.

Vedremo un altro weekend difficile come ha vissuto la MotoGP ad Austin con le buche del circuito del Texas?

condivisioni
commenti
F1: Ocon perplesso dalla differenza di prestazioni con Alonso

Articolo precedente

F1: Ocon perplesso dalla differenza di prestazioni con Alonso

Prossimo Articolo

F1: Red Bull in Turchia con una livrea celebrativa per Honda

F1: Red Bull in Turchia con una livrea celebrativa per Honda
Carica commenti
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021