Ricciardo e Kvyat da Tapiro d'Oro: invocano Renault!

I due piloti Red Bull Racing dopo aver sparato contro il motore francese, ora fanno una clamorosa retromarcia

Se ci fosse l'Oscar per le facce di bronzo, questo andrebbe consegnato agli uomini della Red Bull Racing. Anzi invitiamo Valerio Staffelli a portare un mega Tapiro d'oro di Striscia la Notizia ai piloti di Milton Keynes, Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat.

Fino a ieri hanno sparato cannonate all'insegna della power unit Renault, ritenendo il motore francese la causa della mancanza di risultati della RB11, ma non appena si è aperta una porta affinché la squadra di Dietrich Mateschitz possa essere salvata dalla fornitura francese per il 2016, i due conduttori hanno subito cambiato registro.

Sentite cosa dice Daniel Ricciardo... "La situazione è difficile, ma io voglio essere sulla griglia di partenza l'anno prossimo. Se loro (Renault ndr) saranno in grado di allestire una power unit migliore di quella di quest'anno e ci daranno la possibilità di combattere per le posizioni di testa, credo che quella Renault sia la migliore opzione possibile".

Sulla stessa lunghezza d'onda è anche il compagno di squadra, Daniil Kvyat...
"Non importano i problemi avuti in passato, se si lavora con dedizione si può raggiungere qualsiasi risultato. In questa fase serve un po' di pazienza. Ogni giorno sembra esserci una situazione diversa. Non c'è nulla di ovvio per me".

Il pilota russo confida però che il management di Red Bull sappia pescare una valida soluzione: "Non so molto più di quanto si dice, ma Christian e Helmut sapranno farsi valere per metterci nelle migliori condizioni per il prossimo anno".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo , Daniil Kvyat
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Commento