Ferrari: bastano le scuse per le spinte al parco chiuso

condivisioni
commenti
Ferrari: bastano le scuse per le spinte al parco chiuso
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
20 set 2015, 18:47

Il collegio dei commissari sportivi non prende provvedimenti, che la festa Rossa continui...

Sebastian Vettel, Ferrari, festeggia il secondo posto nel parco chiuso
Il vincitore della gara Sebastian Vettel, Ferrari festeggia nel parco chiuso
Il vincitore della gara Sebastian Vettel, Ferrari festeggia nel parco chiuso
Il vincitore della gara Sebastian Vettel, Ferrari festeggia nel parco chiuso

Nessuna sanzione per la Ferrari, solo una lettera di scuse. La festa di Singapore ha rischiato di essere rovinata da un parapiglia che si è svolto al parco chiuso subito dopo l'arrivo vincente di Sebastian Vettel. Qualcuno della squadra di Maranello avrebbe spintonato del personale di sicurezza della Federazione e alcuni fotografi provocando la reazione del segretario di manifestazione e del responsabile della sicurezza che hanno presentato un esposto al collegio dei commissari sportivi che hanno aperto un indagine per capire cosa fosse successo.

Ricostruiti i fatti e sentito il team manager di Maranello, Massimo Rivola, il collegio dei commissari con il provvedimento n. 42 ha deciso di non agire oltre visto che il team principal, Maurizio Arrivabene manderà una lettera di scuse assicurando che questi fatti non si ripetaranno. Certo che nel giorno di festa si poteva evitare questa figuraccia che non è nello stile del Cavallino rampante...

Prossimo articolo Formula 1