Singapore: arrestato l'invasore della pista

Si tratta di un giovane di 27 anni. La FIA ha aperto un'inchiesta perché è il secondo episodio dell'anno

È stato arrestato l'invasore di pista che ieri ha obbligato Charlie Whiting a far entrare in pista la safety car per la seconda volta nel Gp di Singapore: è accaduto nel corso del 37esimo giro quando un giovane 27enne, identificato dalla polizia, si è incamminato sull'asfalto tra le curve 13 e 14 in direzione delle monoposto.

I filmati del circuito interno hanno mostrato che l'uomo è entrato in pista passando per un varco e poi ha attraversato la pista a piedi prima di iniziare a correre al bordo delle protezioni in direzione delle macchine, prima di cercare di dileguarsi attraverso un altro varco dei commissari di percorso.

È stata aperta un'inchiesta da parte della FIA ed è stata chiesta una relazione completa agli ufficiali di gara per capire come sia stato possibile che un intruso privo di pass sia riuscito a scendere in pista.

Vale la pena di ricordare che si tratta del secondo episodio di quest'anno: uno spettatore, infatti, aveva attraversato il rettilineo della pista di Shanghai durante la seconda sessione di prove libere del Gp della Cina.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Singapore
Circuito Singapore Street Circuit
Articolo di tipo Ultime notizie