Gli scarichi soffianti in rilascio restano vietati!

Gli scarichi soffianti in rilascio restano vietati!

Niente accordo unanime dopo la riunione di questa mattina. Contro hanno votato Ferrari e Sauber

La riunione di questa mattina non è servita a niente. Il Technical Working Group della FIA si è incontrato di nuovo questa mattina e non ha trovato un accordo unanime, per cui resta in vigore il divieto degli scarichi soffianti in fase di rilascio del motore anche dal Gp di Germania. Nel meeting di ieri, dove era stato negoziata una pax temporanea con una moratoria che cancellava le deroghe che la FIA aveva concesso ai vari motoristi per garantire la necessaria affidabilità ai V8 dopo il divieto di usare i gas roventi anche in fase di delelerazione della monoposto, si era lasciato intendere che oggi ci sarebbe stata una ratifica per il ritorno alla norma precedente. Pare che l'opposizione sia stata di Ferrari e Sauber, mentre la Williams (da sempre la squadra più vicina alla FIA e in particolare a Charlie Whiting) avrebbe cambiato la sua posizione rispetto a ieri. Non è detto che questa posizione resti definitiva: ci sarà un altro incontro la prossima settimana, per cui non è escluso che prima del Nurburgring ci possa essere qualche ulteriore aggiornamento. La Sauber avrebbe agito in accordo con la Ferrari, che ieri si era dichiarata favorevole ad un ritorno alla condizioni di Valencia, ma ha potuto constatare proprio a Silverstone quanto la Rossa si sia avvicinata alla RB7 con le nuove norme. La Toro Rosso che dispone dei propulsori del Cavallino si è resa autonoma dalla posizione di Maranello, sostenendo l'azione della sorella Red Bull Racing. Il fallimento della mediazione potrebbe avere forti ripercussioni nel Circus: la Lotus Renault, per fare un esempio, dovrebbe buttare via la R31 che è stata pensata per gli scarichi laterali. Senza il sistema soffiante anche in rilascio la monoposto perde molta della sua competitività (e si è visto a Silverstone): la squadra di Enstone viene messa in seria difficoltà dalle decisioni della FIA, tanto più che proprio Whiting aveva dato il suo ok al progetto più estremo. La questione, insomma, resta bollente: ieri Helmut Marko, consigliere di Dietrich Mateschitz, aveva addirittura minacciato di ritirare la Red Bull Racing dal campionato. Ognuno spara le sue cartucce, ma è la credibilità della Formula 1 che viene crivellata da scelte folli in corso d'opera...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Articolo di tipo Ultime notizie