Arai: "Un team ha chiesto i motori e stiamo parlando"

Il capo di Honda Motorsport ammette che c'è ancora una trattiva aperta con la Red Bull Racing

La Honda non ha ancora chiuso la porta alla Red Bull Racing. I giapponesi hanno ammesso che una trattativa è ancora in corso per fornire la power unit anche ad una seconda squadra oltre alla McLaren, nonostante Ron Dennis, CEO del team di Woking abbia, posto il veto.

Bernie Ecclestone ha rivelato ad Austin l'accordo fra Honda e Red Bull Racing è stato bloccato dal responsabile McLaren che ha fatto valere il diritto di uso esclusivo del motore, ma in Mexico nella conferenza stampa dei team manager Yasuhisa Arai, responsabile di Honda Motorsport ha ammesso che la questione non è ancora finita...

"Non posso parlare dei dettagli in questo momento, ma siamo stati avvicinati da una squadra e le trattative stanno andando avanti, anche se non è stato deciso ancora niente".

L'alternativa della Red Bull Racing resta la Renault dopo aver presentato una lettera di scuse ai vertici della Casa francese che spesso sono stati presi per gli stracci dai responsabili di Milton Keynes, mentre la Toro Rosso sembra aver trovato la quadra con la Ferrari per la fornitura dei propulsori 2015.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio del Messico
Circuito Autódromo Hermanos Rodríguez
Piloti Daniel Ricciardo , Daniil Kvyat
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Rumor