La Red Bull esce dal tunnel con i motori Mercedes!

Il team di Milton Keynes ha raggiunto l'accordo con il board della Stella, anche se Wolff era contrario

Ora è cosa fatta: la Red Bull Racing avrà l'anno prossimo i motori della Mercedes! La Casa tedesca ha dato il suo assenso a fornire il team di Milton Keynes, perché la Renault ha definito ieri l'acquisto del team Lotus. Finisce così una delle querelle dell'estate, grazie alla sostanziale spinta data all'operazione da Bernie Ecclestone.

Mister E ha cercato una soluzione per rivitalizzare il mondiale: nel 2016 saranno sempre quattro le squadre fornite dalla power unit realizzate a Brixworth, ma la Red Bull Racing prenderà il posto della Lotus, che cambierà colori per ritrasformarsi in Renault.

L'operazione è stata definita con il marketing della Mercedes che ha agito con il mandato del Board della Casa, mentre è stata fortemente osteggiata dalla Mercedes Motorsport e da Toto Wolff che, per la prima volta, deve fare i conti con una pesante sconfitta politica e sportiva.

La Red Bull Racing, infatti, con un motore competitivo potrebbe diventare una squadra in grado di sfidare l'egemonia della squadra di Brackley, rompendo una supremazia che sembrava destinata a durare ancora a lungo. E a rimetterci da tutto questo è sicuramente la Ferrari che, all'improvviso, si trova un avversario temibile in più sulla rincorsa al titolo mondiale 2016. Sergio Marchionne, non a caso, aveva provato a sparigliare le carte sul tavolo offrendo a sua volta i propulsori di Maranello a Dietrich Mateschitz, ma la trattativa non ha mai preso uno sviluppo serio se non per garantire una fornitura alla Toro Rosso che tornerà a legarsi al Cavallino Rampante.

Il marketing della Mercedes ha alimentato la trattativa, considerando che la comunicazione Red Bull possa essere un valido strumento attrattivo per il pubblico giovane che la Casa di Stoccarda fatica ad intercettare. L'operazione che avrà certamente effetti mediatici positivi avrà delle ripercussioni nel paddock, dal momento che Toto Wolff e Niki Lauda erano contrari a questa alleanza. "Non la vogliamo nemmeno considerare - ci aveva detto Toto Wolff a Brisghella - perché sono più gli svantaggi dei vantaggi".

Ora il team principal delle frecce d'argento dovrà fare la conta di vantaggi e svantaggi, visto che Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat saranno scomodi "clienti" da tenere a bada...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo , Daniil Kvyat
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Ultime notizie