Marchionne: "Bisogna cercare di salvare Monza"

Il presidente Ferrari però non vuole entrare nella trattativa. E' molto fiducioso sulla Rossa del 2016

Sergio Marchionne nel paddock di Monza prende posizione a difesa del Gp d'Italia, ma non si fa tirare per la giacchetta, lasciando che gli aspetti economici vengano  lasciati alle parti che devono trattare (Bernie Ecclestone e la SIAS). Il presidente della Ferrari sembra soddisfatto delle prestazioni delle Rosse che hanno colto due vittorie con Sebastian Vettel dall'inizio del campionato...
"Dobbiamo finire la stagione nel miglior modo possibile e puntare sul 2016, quando vivremo una battaglia completamente diversa. Il lavoro quest’anno è cominciato molto prima: stiamo lavorando per il 2016 sia la Power Unit che la macchina saranno completamente diverse".

E cosa si aspetta nel Gp d'Italia?
"Mi aspetto miglioramenti rispetto all'anno scorso, perché dei salti in avanti sono stati fatti. Non bastano, ma dobbiamo ricordarci da dove siamo partiti dall'anno scorso. La macchina non era pronta, abbiamo fatto passi avanti enormi. Sappiamo che non basta ma per ora cerchiamo di dare il massimo filo da torcere alla Mercedes. Vediamo che succederà in qualifica e in gara".

Non ha detto nulla della conferma di Kimi Raikkonen…
“Era un atto dovuto. Se l’è guadagnata. Gli abbiamo messo un po’ di pressione per fargli capire che per fargli capire che è importante raddrizzarsi e lui l’ha fatto. È un bravissimo ragazzo e un gran pilota…”.

Domani farà vedere il box a Matteo Renzi che sarà in autodromo?
“Spero che venga e spero che stia con noi”.

E sul rinnovo di Monza cosa pensa?
“L’importanza di Monza non la mette in dubbio nessuno. Dobbiamo stare attenti a non entrare nelle questioni di chi deve rinegoziare i contratti fra Ecclestone e i responsabili dei circuiti. Credo che Ecclestone capisca benissimo l'importanza di questo circuito, non solo per l'Italia ma per tutti i Gran Premi. Glielo ripeterò, quando lo vedrò oggi, ma poi bisogna lasciare alle forze deputate rinegoziare il contratto finale. È un discorso molto delicato: lo abbiamo già visto n Germania con la Mercedes che non è riuscita a tenersi il Gp di casa. Spero veramente che non si ripeta un evento simile".

Il Mugello può diventare un’alternativa?
"Cerchiamo di non arrivarci. La cosa importante è cercare di chiudere questa partita in modo intelligente. Non possiamo entrare nella negoziazione, non sono affari nostri, cercheremo di fare del nostro meglio per salvaguardare l'interesse del circuito, ma non possiamo fare molto più di questo".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio d'Italia
Circuito Monza
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Commento