GP della Turchia: Hamilton davanti, ma c'è Bottas in pole. Leclerc quarto

La Mercedes nelle qualifiche del GP della Turchia non poteva sperare di meglio: Lewis davanti sigla il nuovo record della pista e cede la pole position a Bottas per scivolare più indietro di dieci posizioni a causa della penalizzazione per aver sostituito il quarto motore endotermico. Verstappen è terzo davanti a Leclerc che porta la Ferrari a 69 millesimi dalla Red Bull. Determinante il supporto di Sainz nella prestazione della SF21.

GP della Turchia: Hamilton davanti, ma c'è Bottas in pole. Leclerc quarto

La Mercedes ha centrato gli obiettivi che si era prefissata: Lewis Hamilton è stato il più veloce nelle qualifiche del GP della Turchia con il tempo di 1'22"868 che è il nuovo record della pista di Istanbul Park, ma in pole scatterà il compagno di squadra Valtteri Bottas che è arrivato a 130 millesimi dall'epta campione del mondo, visto che Lewis deve retrocedere di 10 posizioni nella griglia di domani per aver montato il quarto motore endotermico e scatterà 11esimo in sesta fila. L'inglese è consapevole della spinta che potrebbe dargli il motore fresco appena smarcato e dovrà rendersi protagonista di una bella rimonta se vuole mantenere la testa nella classifica del mondiale.

La squadra di Brackley è riuscita a portare a compimento la strategia che aveva costruito a tavolino mettendo le due frecce d'argento davanti alla Red Bull di Max Verstappen. L'olandese è staccato di tre decimi su una pista che, evidentemente, non si adatta alle caratteristiche della RB16B colorata di bianco con una veste celebrativa in onore della Honda. Max non è parso soddisfatto della prestazione in rettilineo della sua vettura, ma la macchina di Milton Keynes è certamente andata meglio di ieri nelle prove libere.

La Ferrari si conferma la sorpresa del weekend: Charles Leclerc si è riservato un solo attacco con le gomme nuove nel Q3 ed è stato perfetto mettendo la SF21 a soli 69 millesimi dalla Red Bull di Verstappen. Il monegasco, in difficoltà nella Q2 con le gomme gialle che faticavano ad andare in temperatura sull'asfalto ancora umido per la pioggia della mattinata, si è inventato un giro perfetto che lo porta alla terza posizione in griglia, vale a dire un piazzamento che alimenta le speranza da podio per la Rossa.

Carlos Sainz è stato perfetto scudiero di Leclerc in Q2: era previsto che non dovesse prendere parte al secondo taglio dovendo retrocedere in ultima posizione per la sostituzione della power unit che lo ha portato in penalità. Il madrileno, invece, ha dato la scia al monegasco per permettere al compagno di squadra di passare la tagliola, mentre era a rischio di eliminazione. La tattica è stata perfetta a dimostrazione del ruolo di uomo squadra di Carlos, anche nei momenti di difficoltà, dopo che in Q1 aveva messo fuori gioco la McLaren di Ricciardo.

La Scuderia in Turchia ha una grande occasione per recuperare punti importanti sulla squadra di Woking nella lotta per la terza posizione nel campionato Costruttori: Lando Norris si è dovuto accontentare del settimo posto, riportandosi al canonico mezzo secondo da Verstappen.

E, allora, a sfidare la Ferrari di Leclerc toccherà a Pierre Gasly molto consistente con la AlphaTauri: il francese lascia 5 centesimi alla Rossa, mentre può gestire quasi due decimi sull'Alpine di Fernando Alonso, nuovamente strepitoso con la monoposto di Enstone.

Positivo anche il colpo di reni di Lance Stroll nono con l'Aston Martin davanti a Yuki Tsunoda che ha portato la AT02 di Faenza in Q3: la cura che gli stanno facendo in Romagna comincia a dare i suoi frutti con il rookie giapponese.

Resta fuori dalla Q3 Sebastian Vettel con l'Aston Martin: il tedesco non convince con la "verdona" ma si lascia alle spalle Esteban Ocon con l'Alpine. Il francese patisce la netta superiorità di Alonso e si deve difendere da George Russell 13esimo con la Williams. L'inglese ha recriminato per aver perso la sua FW43B all'uscita dell'ultima curva quando stava chiudendo un giro molto veloce.

Fra gli eroi di giornata bisogna citare Mick Schumacher che ha portato la Haas in 14esima posizione, entrando in Q2 per la seconda volta in stagione: in Francia non aveva potuto cercare la prestazione perché aveva sbattutto la VF-21 nell'ultimo run, mentre oggi è stato perfetto.

Delude Daniel Ricciardo che chiude la Q1 con il sedicesimo posto sulla McLaren: l'australiano non ha mai trovato il passo con le soft e sembra tornato a fare i conti con le ombre di questa stagione. Nicholas Latifi con la Williams è 17esimo: il canadese non è soddisfatto della sua prestazione, ma si accontenta di mettersi dietro le due Alfa Romeo in palese difficoltà sull'asfalto viscido turco.

Antonio Giovinazzi si deve accontentare di stare davanti al compagno di squadra, Kimi Raikkonen: il distacco è grande, quasi quattro decimi. Chiude la griglia Nikita Mazepin che ha collezionato ben tre testacoda in un turno con la Haas. Al russo, in particolare, è andata di trasverso l'insidiosa Curva 1 dove ha commmesso ben due errori, uno in fila a quell'altro.

Cla Pilota Tempo Gap km/h
1 Finland Valtteri Bottas 1'22.998   231.533
2 Netherlands Max Verstappen 1'23.196 0.198 230.982
3 Monaco Charles Leclerc 1'23.265 0.267 230.790
4 France Pierre Gasly 1'23.326 0.328 230.621
5 Spain Fernando Alonso 1'23.477 0.479 230.204
6 Mexico Sergio Perez 1'23.706 0.708 229.574
7 United Kingdom Lando Norris 1'23.954 0.956 228.896
8 Canada Lance Stroll 1'24.305 1.307 227.943
9 Japan Yuki Tsunoda 1'24.368 1.370 227.773
10 Germany Sebastian Vettel 1'24.795 1.797 226.626
11 United Kingdom Lewis Hamilton 1'22.868   231.896
12 France Esteban Ocon 1'24.842 1.844 226.501
13 United Kingdom George Russell 1'25.007 2.009 226.061
14 Germany Mick Schumacher 1'25.200 2.202 225.549
15 Australia Daniel Ricciardo 1'25.881 2.883 223.760
16 Canada Nicholas Latifi 1'26.086 3.088 223.227
17 Italy Antonio Giovinazzi 1'26.430 3.432 222.339
18 Finland Kimi Raikkonen 1'27.525 4.527 219.557
19 Russian Federation Nikita Mazepin 1'28.449 5.451 217.264
20 Spain Carlos Sainz Jr.      
condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Qualifiche

Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Qualifiche

Prossimo Articolo

Sainz: "Il nostro piano è riuscito perfettamente"

Sainz: "Il nostro piano è riuscito perfettamente"
Carica commenti
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021