GP d’Italia, trattative vicine alla conclusione

Il presidente dell’ACI Sticchi Damiani ha confermato che il futuro del Gran Premio d’Italia è sulla buona strada

Venti milioni di dollari (18,3 milioni di euro) è la cifra concordata tra l’Automobil Club d’Italia e Bernie Ecclestone per la firma del contratto che metterà al sicuro lo svolgimento del Gran Premio d’Italia per i prossimi anni. "La trattativa è in dirittura d’arrivo – ha confermato Sticchi Damiani al sito del Corriere della Sera – ci sono alcuni aspetti oltre a quello economico che dovranno essere definiti, ma siamo ottimisti".

L’ACI dovrà garantire due terzi della cifra (grazie all’autorizzazione arrivata dal Parlamento) mentre il restante terzo sarà a carico dell’Automobil Club Milano che si finanzierà attraverso gli utili che arriveranno dalla manifestazione.

Sticchi Damiani ha rivelato che la trattativa era iniziata con la richiesta da parte di Ecclestone di 28 milioni di dollari (la cifra che versa il Gran Premio d’Austria), ma c’è stata da parte di “Mr.E” la volontà di andare incontro ai rappresentanti Italiani per garantire la presenza di Monza nel calendario della Formula 1 anche in futuro.

 

di Roberto Chinchero

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Italia
Circuito Monza
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag aci, monza