Ferrari: in attesa di Clear viene promosso Togninalli

condivisioni
commenti
Ferrari: in attesa di Clear viene promosso Togninalli
Di: Franco Nugnes
13 nov 2015, 13:02

Ecco come dovrebbe cambiare la Scuderia nel 2016. Rivola all'FDA con Ioverno team manager

Sebastian Vettel, Ferrari con i giornalisti
(Da sinistra a destra): Jenson Button, McLaren; Nico Hulkenberg, Sahara Force India F1; Sebastian Ve
Meeting Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF15-T at the start
Sebastian Vettel, Ferrari SF15-T

Giuliano Salvi, l’ingegnere veicolista di Kimi Raikkonen (ex di Felipe Massa), non è a Interlagos per il Gp del Brasile. La Ferrari comincia a muovere le pedine per comporre il puzzle che dovrà essere la Scuderia del 2016. A dispetto dell’anno scorso a Maranello non si parla di epurazioni nella Gestione Sportiva (Salvi è un tecnico molto apprezzato), ma si prepara a cambiare volto in vista del prossimo campionato che sarà quello dell’attacco al titolo mondiale. Questa volta il pilota finlandese non c’entra niente, visto che in passato aveva chiesto la sostituzione di Antonio Spagnolo e David Lloyd, gli ingegneri di pista che hanno lasciato il posto a Dave Greenwwod.

La responsabilità tecnica in pista verrà presa da Jock Clear, l’ex Mercedes che sta ultimando l’anno di gardening, mentre a capo degli ingegneri dovrebbe essere promosso dall’interno Matteo Togninalli che prenderà il posto di Toni Cuquerella, lo spagnolo che lascerà il team alla fine del contratto.

Nel riassesto della Scuderia ci sarà anche la promozione di Diego Ioverno a team manager al posto di Massimo Rivola. Ioverno, infatti, dovrebbe sommare il nuovo incarico a quello di responsabile dei meccanici, avendo svolto brillantemente il doppio ruolo in occasione del Gp di Spagna a Barcellona, quando Massimo aveva saltato la prima trasferta europea.

Massimo Rivola, invece, che già dirige i Club Ferrari, lascerà il muretto della Formula 1 per assumere la responsabilità del Ferrari Driver Academy rilevando il ruolo di Luca Baldisserri, l’ingegnere che ha seguito la “cantera” dei giovani del Cavallino dall’avvio del programma.

Baldisserri sembra intenzionato a seguire Lawrence Stroll, il magnate canadese che ha contribuito a sostenere la FDA e che ora è pronto a chiudere il rapporto con Maranello per rilevare delle quote della Williams dove approderà il figlio Lance nel ruolo di test driver al posto di Susie Wolff, mentre correrà in GP2 con la squadra della PreMa, il team tricolore che il padre ha rilevato da tempo.

Prossimo articolo Formula 1
Force India: l'ala anteriore con cinque soffiaggi

Articolo precedente

Force India: l'ala anteriore con cinque soffiaggi

Prossimo Articolo

Interlagos, Libere 1: Hamilton già in fuga di 0"5!

Interlagos, Libere 1: Hamilton già in fuga di 0"5!
Carica commenti