Red Bull: ala scarica per cercare la velocità massima

condivisioni
commenti
Red Bull: ala scarica per cercare la velocità massima
Di: Giorgio Piola
20 ago 2015, 17:27

Sulla RB11 è stata scelta una soluzione molto scarica con i profili a corda molto corta

La Red Bull Racing cerca velocità per sopperire alla mancanza di potenza della power unit Renault e chiede ai due piloti di guidare una monoposto molto scarica aerodinamicamente: nella foto Effe 1 Tech si può osservare l'ala posteriore della RB11 portata alle verifiche tecniche. Il profilo principale è a corda corta con il bordo di entrata rialzato. Anche il flap mobile ha una minore superficie, ma ricorre a un nolder per assicurare la trazione nei tratti più lenti della pista, mentre le paratie laterali evidenziano solo due feritoie orizzontali con quella superiore che si collega con la feritoria verticale che è lunga quasi quanto la deriva con uno slot più pronunciato del solito nella parte più in basso.

Prossimo articolo Formula 1
Mercedes: a cosa serve il cerchio posteriore con i buchi?

Articolo precedente

Mercedes: a cosa serve il cerchio posteriore con i buchi?

Prossimo Articolo

Toro Rosso: Tatham rinforza il reparto progettazione

Toro Rosso: Tatham rinforza il reparto progettazione
Carica commenti