GP Baku, Libere 1: Bottas davanti, Verstappen sbatte, Vettel in crisi

condivisioni
commenti
GP Baku, Libere 1: Bottas davanti, Verstappen sbatte, Vettel in crisi
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
27 apr 2018, 10:50

La Mercedes va in testa al primo turno di prove libere del GP di Azerbaijan con Bottas che relega Hamilton al terzo posto con in mezzo alle due W09 la Red Bull di Ricciardo. Male Vettel che è solo decimo, mentre Verstappen picchia duro.

La prima sessione di prove libere del GP di Azerbaijan non è stata particolarmente signficativa perché il tracciato cittadino di Baku si è rivelato particolarmente sporco e privo di grip, per cui non si sono contati i dritti nelle (poche) vie di fuga.

Il più veloce è stato Valtteri Bottas con il tempo di 1'44"242 ottenuto con gomme Ultrasoft: la Mercedes ha chiesto ai suoi piloti di girare a lungo per raccogliere dati sul comportamento degli pneumatici, ma il finlandese è riuscito a scendere di un paio di decimi rispetto alla prima sessione dello scorso anno, pur essendo a circa quattro secondi dalla pole 2017 che è anche il record del tracciato (1'40"593 di Hamilton).

Bottas ha preceduto Daniel di appena 35 millesimi di secondo, ma il vincitore della Cina ha colto la sua prestazione con un treno di Supersoft dopo aver girato bene e a lungo con le Soft. Male, malissimo Max Verstappen: dopo aver sfiorato il muretto a inizio turno, l'olandese ha sbattuto la sua Red Bull alla Curva 6 dovendo interrompere la sessione dopo aver danneggiato la RB14 contro le barriere.

L'incidente di Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
L'incidente di Max Verstappen, Red Bull Racing RB14, durante la prima sessione di prove libere a Baku

Photo by: Sutton Motorsport Images

Max ha perso la vettura in staccata, gli è partito il posteriore e il giovane pilota di Milton Keynes ha cercato di correggere la macchina, per cui è finito contromano contro le protezioni con le gomme del lato sinistro.

La Red Bull è rimasta bloccata con il cambio in prima marcia e, nonostante Verstappen abbia più volte schiacciato il pulsante N, per liberare la trasmissione che è rimasta inchiodata, si è resa necessaria la Virtual Safety Car per permettere a un carro di togliere la RB14 dalla posizione pericolosa. Evidente l'irritazione di Adrian Newey nel constatare l'ennesimo crash dell'olandese che è riuscito a mantenere il sesto tempo.

E così a sorpresa il terzo tempo lo ha ottenuto Sergio Perez con la Force India in ripresa: il messicano si è preso il lusso cpn 1'45"075 conseguito nel finale del turno di ergersi davanti a Lewis Hamilton relegato al quarto posto con un distacco di quasi un secondo dal compagno di squadra. Che sta succedendo al campione del mondo che puntualmente le prende da Valtteri?

La buona forma della Force India è stata confermata dalla quinta posizione di Esteban Ocon capace di 1'45"237, davanti a Fernando Alonso con la McLaren e Sergey Sirotkin con la Williams e Pierre Gasly con la Toro Rosso. E la Rossa? Si deve accontentare di chiudere la top ten con Sebastan Vettel.

In difficoltà la Ferrari che non è riuscita a sfruttare le SF71H che sono apparse in crisi con la mescola Ultrasoft sull'asfalto sporco, vittime del graining sul posteriore: le Rosse hanno girato pochissimo (mentre servirebbe prendere confidenza con un tracciato cittadino molto insidioso perché le velocità massime sono molto alte e le vie di fuga molto corte) per cui Sebastian Vettel ha pagato 2"2, mentre Kimi Raikkonen è solo 15esimo a oltre due secondi e mezzo dalla Mercedes di Valtteri Bottas.

Un avvio di weekend complicato per il Cavallino: sulla macchina di Kimi Raikkonen si è cominciato a smontare il fondo dopo un solo giro tirato a metà del turno, per cui il finlandese è rimasto inoperativo fino a fine sessione.

Tanto per cambiare i meccanici di Maranello hanno fatto "muro" per evitare che si vedesse anche lo smontaggio di cambio e motore, sebbene la comunicazione della Ferrari smentisca problemi meccanici sulla Rossa #7, parlando di un cambiamento di setup estremo. Boh, vedremo...

 

Ferrari SF71H
Sulla Ferrari SF71H di Kimi Raikkonen si sono smontati cambio e motore...

Photo by: Giorgio Piola

Fuori dalla top ten Lance Stroll con la seconda Willams davanti a Brendon Hartley che ha scoperto la pista con qualche lungo. In difficoltà la Renault con Nico Hulkenberg 13esimo e Carlos Sainz ultimo costretto a un precipitoso rientro ai box per un problema tecnico.

Fa fatica anche la Haas che ha Romain Grosjean 14esimo e Kevin Magnussen 18esimo. Davanti al danese le due Sauber C37 con Charles Leclerc un paio di decimi davanti a Marcus Ericsson. Non ha brillato Stoffel Vandoorne 19esimo con la seconda McLaren.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 26 1'44.242     207.313
2 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 24 1'44.277 0.035 0.035 207.244
3 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 26 1'45.075 0.833 0.798 205.670
4 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 24 1'45.200 0.958 0.125 205.425
5 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 29 1'45.237 0.995 0.037 205.353
6 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 11 1'45.559 1.317 0.322 204.727
7 14 spain Fernando Alonso  McLaren Renault 25 1'46.465 2.223 0.906 202.985
8 35 russia Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 28 1'46.480 2.238 0.015 202.956
9 10 france Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 18 1'46.492 2.250 0.012 202.933
10 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 18 1'46.513 2.271 0.021 202.893
11 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 26 1'46.590 2.348 0.077 202.746
12 28 new_zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 32 1'46.747 2.505 0.157 202.448
13 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 11 1'46.749 2.507 0.002 202.444
14 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 23 1'46.856 2.614 0.107 202.242
15 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 10 1'46.861 2.619 0.005 202.232
16 16 monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 21 1'46.875 2.633 0.014 202.206
17 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 21 1'47.073 2.831 0.198 201.832
18 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 18 1'47.434 3.192 0.361 201.154
19 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 21 1'47.967 3.725 0.533 200.161
20 55 spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 11 1'48.741 4.499 0.774 198.736

 

Prossimo Articolo
Force India: piccolo flap e soffiaggio sul fondo della VJM11

Articolo precedente

Force India: piccolo flap e soffiaggio sul fondo della VJM11

Prossimo Articolo

Fotogallery: Verstappen sbatte ancora nelle libere di Baku

Fotogallery: Verstappen sbatte ancora nelle libere di Baku
Carica commenti