Melbourne, Libere 3: Rosberg svetta con la Mercedes

Melbourne, Libere 3: Rosberg svetta con la Mercedes

Nico rifila con la W05 un secondo e mezzo a Button e Alonso. Meglio Ricciardo, quinto, di Vettel solo dodicesimo

La Mercedes continua a dettare legge nel Gp d'Australia: nella terza sessione di prove libere si è registrata la netta superiorità di Nico Rosberg che ha girato in 1'29"375, migliorando di soli tre decimi la prestazione di ieri ottenuta da Lewis Hamilton a causa del forte vento che ha condizionato le prestazioni. Il tedesco è stato l'unico a infrangere il muro dell'1'30" con le gomme Pirelli Medium, lasciando Jenson Button con la McLaren MP4-29 a quasi un secondo e mezzo, nonostante abbia registrato un surriscaldamento delle gomme Soft nell'utilizzo al limite. Ha destato sensazione il fatto che Nico si sia trovato nell'abitacolo un pezzo che si è staccato e che il germanico ha buttato in pista per liberarsene... L'inglese ha riportato alla ribalta la monoposto di Woking che sembra aver trovato un buon equilibrio, coprendo 20 tornate senza problemi: grazie all'1'30"766 è riuscito a mettersi davanti a Fernando Alonso, terzo con la Ferrari a un decimo da Jenson. Lo spagnolo ha coperto solo 11 giri nel finale del turno e ha colto la prestazione con le coperture più morbide, mentre ha stupito Lewis Hamilton che la prestazione di 1'30"919 l'ha ottenuta con le medie. Lewis è stato costretto ad abortire il giro da qualifica, ma la sensazione generale è che le frecce d'argento vantino una superiorità imbarazzante. Al quinto posto si è inserito Daniel Ricciardo con la migliore Red Bull RB10: l'australiano con le Soft è a 1"6 dalla vetta, ma è a solo due decimi dalla McLaren. La monoposto di Milton Keynes sembra in grado di poter puntare alla seconda fila con il pilota di casa, mentre soffre molto di più con Sebastian Vettel costretto solo alla 12esima posizione: il quattro volte campione del mondo non riesce a completare un giro senza imperfezioni, con continue correzioni dello sterzo segno che non ha ancora trovato la migliore messa a punto. Nico Hulkenberg con la Force India si è arrampicato alla sesta posizione: il tedesco è l'ultimo a chiudere il gruppo dei piloti dentro il tempo di 1'30" davanti a Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari. Il finlandese è settimo ed è riuscito a ridurre il gap dal compagno di squadra a tre decimi trovando una migliore messa a punto del brake-by-wire che lo sta facendo tribolare più del previsto. Cresce bene Kevin Magnussen al debutto con la McLaren: il danese ha coperto 22 giri, 18 dei quali con le Medium a dimostrazione che le gomme possono reggere un run di una ventina di tornate in gara. In nona posizione spunta Sergio Perez con la Force India che precede Felipe Massa con la Williams: il brasiliano è parso competitivo con le gomme Medium, ma non ha cercato la qualifica con le Soft per cui è rimasto a metà gruppo, ma ce lo dobbiamo aspettare più avanti. Prosegue l'apprendistato anche Daniil Kvyat con la Toro Rosso che ha fatto meglio del più esperto Jean-Eric Vergne. Male, molto male la Lotus che ha rotto il coprifuoco notturno per cercare di mettere in ordine le E22. Pastor Maldonado è appena 18esimo: il venezuelano si è fermato a fine sessione per l'ennesimo problema sulla macchina di Enstone E' andata peggio ad altri tre piloti che non sono riusciti a completare nemmeno un giro cronometrato: Valtteri Bottas si è fermato con la Williams FW36 per un problema al cambio. Uguale problema sta avversando Esteban Gutierrez con la Sauber C33-Ferrari, mentre Romain Grosjean continua a soffrire di problemi elettronici con l'acerba Lotus E22. Per la qualifica si teme l'arrivo della pioggia che potrebbe modificare i valori in campo...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button , Fernando Alonso , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie