Sainz: "Sono uscito nel punto più vicino alle barriere"

Sainz: "Sono uscito nel punto più vicino alle barriere"

Lo spagnolo va in aquaplaning e sbatte in Q1: i meccanici Toro Rosso provano a ripararla per la gara

Non è un momento facile per Carlos Sainz. Lo spagnolo ha sbattuto duramente contro le barriere con la parte anteriore della sua Toro Rosso nel corso della Q1 quando ha messo una ruota sul cordolo fradicio per l'acqua, finendo in aquaplaning e costringendo il team romagnolo a fare una corsa per metterlo nella condizione di partire per il Gp degli Stati Uniti.

Fra la fine delle qualifiche e la corsa ci sono solo quattro ore:
"Vedremo, io spero che lo sforzo dei ragazzi del team possa essere ripagato con un buon risultato in gara. Mi auguro che ce la facciano a ripristinare la mia STR10 in tempo".

Il botto di Austin si aggiunge a quello drammatico nelle libere di Sochi e a quello in gara nel Gp della Russia per il problema di surriscaldamento dei freni:
"Ho perso la macchina per l'aquaplaning e non ha potuto fare niente per evitare l'impatto contro le barriere. Sono deluso perchè nel week end abbiamo sempre avuto un buon passo. Sono uscito nel punto della pista più vicino ai muretti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio degli Stati Uniti
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Carlos Sainz Jr.
Articolo di tipo Commento