GP Arabia: c'è l'obbligo di vestirsi secondo gli usi locali

Il personale di Formula 1 e Formula 2 ha ricevuto dei codici di comportamento e di abbigliamento a cui dovrà sottostare nella trasferta a Gedda dal 3 al 5 dicembre. Per la prima volta nella sua storia, il mondo dei GP si deve attenere agli usi locali: si chiedono braccia e gambe coperte nonostante la temperatura media di 31 gradi. Si consiglia di evitare gesti affettuosi evitando anche un linguagggio che possa sembrare profano.

GP Arabia: c'è l'obbligo di vestirsi secondo gli usi locali
Carica lettore audio

In vista del primo Gran Premio dell’Arabia Saudita, in programma a Gedda dal 3 al 5 dicembre prossimi, gli addetti ai lavori di Formula 1 e Formula 2 hanno ricevuto un documento che illustra i codici relativi a comportamento e abbigliamento da osservare nel rispetto delle tradizioni locali.

Si tratta di una serie di indicazioni da seguire in particolare nelle aree pubbliche, contesti in cui è chiesto di astenersi da gesti affettuosi, evitando anche un linguaggio che possa apparire profano.

La temperatura media a dicembre a Gedda è di circa 31 gradi, ma soprattutto per il personale femminile è consigliato anche in pista un abbigliamento diverso dal solito.

I suggerimenti indicano pantaloni lunghi e magliette con le maniche che coprano i gomiti, evitando tessuti trasparenti. Alle donne è anche sconsigliato un make-up troppo aggressivo, in linea con le nuove direttive in vigore nel paese.

È espressamente vietato mostrare spalle e gambe sopra il ginocchio, quindi non sarà possibile per le donne indossare le divise che vengono solitamente utilizzate nei paesi molto caldi.

Anche per il personale maschile le regole sono particolarmente rigide nelle aree pubbliche, dove è chiesto di evitare di mostrare spalle e gambe. Il consiglio è quindi di non indossare magliette a maniche corte, canottiere e pantaloncini. Questi ultimi saranno invece consentiti in pista e nei trasferimenti pista-hotel (solo agli uomini) se parte dell’abbigliamento ufficiale della squadra. Non sono misure eccezionali, quelle richieste dalla Formula 1, bensì il normale protocollo per tutti coloro che si recano in Arabia Saudita.

condivisioni
commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?
Articolo precedente

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Prossimo Articolo

Petronas rimane con Mercedes in F1, smentiti i rumors su Aramco

Petronas rimane con Mercedes in F1, smentiti i rumors su Aramco
Carica commenti
Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1 Prime

Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1

Le bandiere in Formula 1 hanno molteplici significati: saperle riconoscere ad un primo sguardo è un requisito fondamentale per ogni pilota degno di questo nome. E voi, sicuri di conoscerle tutte? Scopriamolo insieme in questo nostro video

Formula 1
23 gen 2022
Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!" Prime

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare con la lente d'ingrandimento della tecnica la monoposto presentata dal team Haas nella stagione 2021 di Formula 1. Una vettura dalla storia particolare, che è riuscita - nonostante tutto - a limitare i danni...

Formula 1
21 gen 2022
Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Formula 1
18 gen 2022
Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022