Giovinazzi: "Le voci non le ascolto, faccio il mio meglio in pista"

Antonio è consapevole di finire ogni anno sulla graticola nel mese di settembre: "Non ho ancora notizie. Ero al corrente dell’arrivo di Valtteri, ma per il resto non so molto. Non c’è una scadenza precisa, ma spero di conoscere il mio futuro il prima possibile". Il pugliese preferisce ricordare la qualifica in Olanda e la presenza di Kubica: "Quello che ha fatto a Zandvoort è stato impressionante". "Auguro a Kimi di guarire in fretta".

Giovinazzi: "Le voci non le ascolto, faccio il mio meglio in pista"

Antonio Giovinazzi ama Monza. Fu qui che vinse la sua prima gara in monoposto (in F. Abarth, partendo ultimo) e sempre qui che ottenne una vittoria clamorosa in GP2, scattando dal fondo della griglia di partenza anche in questo caso. Ma da quando è in Formula 1, Giovinazzi è sempre arrivato alla data del Gran Premio d’Italia con la gioia di ritrovare una pista amata contrapposta ai dubbi sul suo futuro. Un mix di sensazioni che non gli ha mai permesso di godersi appieno il weekend più atteso.

“Arrivo a questo fine settimana sull’onda positiva della bella qualifica di Zandvoort ma anche con rumors sul mio futuro che preferisco non sentire – ha commentato Antonio – sono comunque felice per la qualifica di sabato scorso, è stato un bel momento, e sono stato felice anche per la squadra".

"Vedremo ora qui a Monza, siamo su una pista diversa, a basso carico aerodinamico e con lunghi rettilinei. Sulla carta non fa per noi, ma vedremo cosa si può fare, soprattutto con questo diverso formato di qualifiche che affronteremo già domani, dopo solo un'ora di prove libere. Tutto può succedere e spero che possa essere positivo per noi. L'anno scorso non è stata la stessa Monza, senza pubblico cambia tutto, quindi voglio solo godermi il weekend”.

Ovviamente Giovinazzi non si è potuto sottrarre alle domande sul suo futuro, un puzzle complesso sul quale al momento resta un grande punto interrogativo.
“Non ho ancora notizie – ha chiarito – ero al corrente dell’arrivo di Valtteri, ma per il resto non so molto di più. Non c’è una scadenza precisa, ma spero di conoscere il mio futuro il prima possibile. So che ci sono molte voci e tutto il resto, ma non è una mia decisione, quindi il mio focus è sulla mia prestazione, voglio ottenere il mio miglior risultato nelle prossime gare e qualifiche, poi vedremo cosa accadrà”.

Antonio ha anche risposto ad una dichiarazione di Vasseur, che ha sottolineato come il punto di domanda sul futuro possa essere una buona sveglia per il suo pilota.
“Mi sento abbastanza sveglio – ha commentato - negli ultimi tre anni ogni mese di settembre sono sempre in questa situazione, e per quanto mi riguarda non voglio concentrarmi molto su questo aspetto, perché perderei energie che mi servono in pista”.

Nel weekend monzese Giovinazzi dividerà il box con Robert Kubica, e per Antonio sembra essere un toccasana in termini di buonumore e relax:
“Di sicuro Robert parla molto più di Kimi, soprattutto nei briefing! Ritengo sia una grande persona, uno dei miei due migliori amici nel paddock, con il quale divido anche la passione per il ciclismo. Ad essere onesti, quello che ha fatto a Zandvoort è stato impressionante: ha disputato solo una sessione sabato su una pista davvero atipica e difficile. Sono sicuro che questo weekend sarà molto più vicino e può fare davvero un ottimo lavoro. Gli auguro la migliore fortuna, così come a Kimi, che spero si rimetta al più presto”.

condivisioni
commenti
Vettel a rischio? "Non ho risposte, ma stiamo parlando"
Articolo precedente

Vettel a rischio? "Non ho risposte, ma stiamo parlando"

Prossimo Articolo

Piola: "A Monza 1978 ho estratto Stuck dalla macchina"

Piola: "A Monza 1978 ho estratto Stuck dalla macchina"
Carica commenti
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021