Genè ha guidato la Ferrari 375 di Gonzalez 70 anni dopo!

La Ferrari ha voluto celebrare i 70 dalla prima vittoria in F1: Marc Gené e Charles Leclerc sono stati chiamati a guidare a Silverstone la 375 con la quale Froilan Gonzalez conquistò il primo successo della Rossa il 14 luglio 1951. Lo spagnolo ha dato spettacolo davanti ai 110 mila spettatori inglesi, mentre domani sarà il turno del monegasco esibirsi sulla vettura che è di proprietà di Bernie Ecclestone.

Genè ha guidato la Ferrari 375 di Gonzalez 70 anni dopo!

Per celebrare i 70 anni dalla prima vittoria in Formula 1, non c’era modo migliore di riportare la vettura che riuscì nell’impresa sulla pista che la vide trionfare. Il 14 luglio 1951 l’argentino Froilán Gonzalez scattò dalla pole position e portò la Ferrari 375 alla vittoria nel Gran Premio di Gran Bretagna, precedendo l’Alfa Romeo di Juan Manuel Fangio e cogliendo la prima delle 238 vittorie conquistate dalla Scuderia in Formula 1.

Settant’anni dopo la 375 è tornata a Silverstone, e si è concessa una passerella davanti ai 110.000 spettatori confermando di essere in ottima salute. La vettura fa parte della collezione privata di Bernie Ecclestone, ed è stata concessa da ‘Mr.E’ alle cure della Ferrari che l’ha portata in pista a Silverstone. Il primo assaggio della 375 è stato concesso a Marc Gené, mentre domani toccherà a Charles Leclerc.

“Ovviamente non giriamo come settant’anni fa – ha spiegato Gené – ma anche se il nostro compito è quello di completare qualche giro ad andatura ridotta, serve una preparazione specifica per portare in pista questa vettura".

"Il primo impatto è indubbiamente la pedaliera! La frizione è sul lato sinistro, il freno a destra e l’acceleratore nel mezzo, quindi bisogna restare concentrati perché ovviamente l’istinto non è quello di dare gas schiacciando un pedale centrale. Poi colpisce la potenza, parliamo di una vettura di settant’anni fa, ma il V12 di 4,5 litri sviluppa ben 370 cavalli da gestire con quattro marce”.

Per chi osserva dall’esterno oltre alla linea inconfondibile il primo aspetto che colpisce è il sound del motore, borbottante all’avviamento ma incredibilmente ‘pieno’ quando sale di giri. Per chi come Gené ha avuto l’opportunità di portarla in pista, le percezioni sono però ben altre.
“È davvero una sensazione unica – ha spiegato Marc – più che su un sedile si guida su una poltrona, senza cinture di sicurezza e senza un contenimento laterale. Di fatto ci si aggrappa al volante in legno, unico modo per non essere sbalzati fuori dalla vettura quando si arriva in curva”.

“Siamo ovviamente lontani anni luce dalle spie che avvertono in caso di problemi – ha concluso Gené – per valutare che tutto sia okay bisogna tenere d’occhio la pressione dell’olio e quella della benzina, sono gli unici indicatori che possono avvisare che qualcosa non va”.

E i freni? “A tamburo… meglio non contarci troppo”.

condivisioni
commenti
Sprint Qualifying: meno pathos, ma il giudizio resta sospeso

Articolo precedente

Sprint Qualifying: meno pathos, ma il giudizio resta sospeso

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: la prima Sprint Qualifying della storia a Silverstone

Fotogallery F1: la prima Sprint Qualifying della storia a Silverstone
Carica commenti
Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi" Prime

Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano i molteplici fatti che hanno caratterizzato il Gran Premio d'Ungheria. Tra questi, anche la "guerra di nervi" innescata da Lewis Hamilton nei confronti di Max Verstappen, suo diretto contendente al titolo. A chi gioverà di più la pausa estiva? Lo scopriremo in Belgio.

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello Prime

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello

Vettel è stato squalificato dal GP d'Ungheria per non aver avuto il litro necessario nel serbatoio a fine gara. Aston Martin medita il ricorso puntando il dito contro le pompe d'aspirazione del carburante usate in verifica. Ecco cos'è successo nel weekend e cosa potrà succedere nelle prossime ore...

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Formula 1
2 ago 2021
Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
2 ago 2021
Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Formula 1
2 ago 2021
Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
1 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021