Ferrari: Vettel vede dei miglioramenti, Leclerc meno

Gli aggiornamenti della SF1000 all'ala anteriore e al fondo hanno convinto il tedesco: con il pieno la Rossa ha mostrato un comportamento in pista nettamente migliore ma deve migliorare nel giro secco.

Ferrari: Vettel vede dei miglioramenti, Leclerc meno

Avvertenza per chi oggi non ha potuto assistere alle prove libere del Gran Premio della Stiria: la classifica, per quanto riguarda la Ferrari, non dice tutto.

Charles Leclerc in nona posizione, e Sebastian Vettel in sedicesima, potrebbero far pensare ad una giornata nera per il Cavallino, ma sono numeri che non fotografano al meglio quanto visto oggi in pista.

Il primo dato è relativo a Vettel, che si è visto cancellato il suo miglior crono (1’04”772) per aver messo le quattro ruote della monoposto oltre il limite del cordolo esterno posto alla curva 10. Un tempo che avrebbe confermato Seb a 66 da Leclerc. Chiariamo: non si è vista una Ferrari da podio, ma una SF1000 rivisitata che ha risolto una parte dei molti problemi evidenziati la scorsa settimana.

Leggi anche:

Vettel è sembrato più soddisfatto del compagno di squadra al termine della giornata, probabilmente per il numero di risposte che il tedesco si aspettava dopo la difficile gara di domenica.
“Bene, molto meglio della scorsa settimana, se leggiamo il foglio dei tempi ovviamente non sembra così, e al di là del crono cancellato credo che alcuni dei nostri avversari abbiano spinto molto sul giro veloce temendo che le qualifiche possano non disputarsi. Per noi la priorità è stata la valutazione degli aggiornamenti che abbiamo portato in pista, e abbiamo lavorato passo dopo passo come da programma ottenendo feedback positivi. Ora dobbiamo valutare il tutto e trovare la finestra in cui l’auto dà il meglio”.

Da tempo non si vedeva un Vettel così fiducioso, e non si è fatto pregare per scendere nei particolari:
“Con un alto carico di carburante la sensazione è stata subito migliore, una macchina diversa, nulla a che vedere con domenica scorsa. Abbiamo fatto molte prove, comprese alcune sui freni che dopo l’ultimo weekend per me erano molto importanti, ed anche su questo fronte mi sono trovato molto meglio”.

E la prospettiva di una qualifica bagnata?
“Aumenterebbe le nostre possibilità di far bene - ha concluso Vettel – basta che non ci sia davvero troppa acqua, perché a quel punto credo che nessuno scenderebbe in pista”.

Tutto bene, quindi? Non proprio, perché nel bilancio della giornata Ferrari c’è un Leclerc meno entusiasta del compagno di squadra.
“È stata sicuramente una giornata difficile – ha commentato Charles - ma abbiamo anche trovato alcune cose che con un carico alto di carburante hanno dato riscontri positivi. Vediamo se domani o dopodomani, a seconda del tempo, se saremo in grado di confermare un passo avanti anche con meno benzina. In merito al nuovo pacchetto di sviluppi si sente che c’è del potenziale, ma dobbiamo ancora capire come sfruttarlo al meglio”.

Leclerc non certo che sarà un weekend di svolta per la Ferrari, ma lascia aperta la possibilità ad un passo avanti importante, anche se resta l’incubo della carenza di velocità massima:
“Stiamo lottando su questo fronte, ed è il motivo per cui nella gara della scorsa settimana è stato così difficile per me poter superare. Ma stiamo cercando di lavorare il più possibile con quello che abbiamo in questo momento, e speriamo che si possa trovare una soluzione in vista delle prossime gare”.

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
1/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20
3/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
5/15

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
6/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
8/15

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
9/15

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, con Xavier Marcos, ingegnere di gara, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, con Xavier Marcos, ingegnere di gara, Ferrari
14/15

Foto di: FIA Pool

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/15

Foto di: FIA Pool

condivisioni
commenti
Red Bull: risolti i problemi Verstappen alza lo sguardo

Articolo precedente

Red Bull: risolti i problemi Verstappen alza lo sguardo

Prossimo Articolo

Caso Mercedes: la W11 di Hamilton è un mistero

Caso Mercedes: la W11 di Hamilton è un mistero
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021