Vettel: "Miglioro e non si vede. E' come andare contro a un muro"

12esima posizione per il ferrarista nelle qualifiche del GP 70° Anniversario. Il feeling con la SF1000 sembra essere migliorato, ma il cronometro è impietoso e non dà ragione al tedesco.

Vettel: "Miglioro e non si vede. E' come andare contro a un muro"

"Mi sento meglio, ma dal cronometro non si vede". Basterebbero queste poche parole per capire l'attuale stato d'animo e la fiducia di Sebastian Vettel al termine delle Qualifiche del Gran Premio 70° Anniversario di Formula 1.

Il 4 volte campione del mondo della Ferrari non è riuscito a qualificarsi per la Q3 e domani scatterà dalla 12esima posizione. Per la seconda volta consecutiva Seb si è trovato eliminato al termine della Q2 e questa, per lui, è una novità assoluta: mai gli era accaduta una cosa simile se non per penalità, incidenti o guasti.

La cosa che più sconcerta il tedesco è che, rispetto a una settimana fa, ha avvertito miglioramenti sulla sua Ferrari. Il feeling con la SF1000 sembra essere migliore, ma il cronometro non ha dato segni confortanti.

"Abbiamo provato tante cose e devo fare i complimenti al mio team per il lavoro che ha svolto. In questo fine settimana mi sento un po' meglio in macchina rispetto al weekend scorso, però guardando il cronometro la differenza non si vede, mi sembra di andare contro a un muro", ha dichiarato mestamente Sebastian al termine delle qualifiche.

La seconda presa di coscienza, forse, fa anche più male. Si tratta del gap tra la Rossa di Vettel e quella di Leclerc, ottavo alla fine delle prove ufficiali: "Non pensavo che ci fosse altro potenziale nella mia macchina. Essere 12esimo è deludente e avere questo gap rispetto a Charles anche, ma, come ho detto, sto facendo tutto il possibile e non penso che la macchina possa fare più di quanto ha fatto oggi".

"Se devo essere onesto siamo in questa posizione perché non siamo abbastanza veloci. Siamo stati battuti in modo chiaro da quelli che ci sono davanti. Non è questione di sfortuna o altro. Domani sarà difficile anche portare a casa punti, ma proveremo a fare del nostro meglio. Vedremo cosa riusciremo a fare".

"La pista mi piace. La settimana scorsa non sono riuscito a girare molto, ma non conta molto. Non cambia. Penso di sapere cosa ci vuole per trovare il ritmo. Ma siamo nella stessa posizione rispetto alla scorsa settimana, nulla è cambiato, tutti stanno spingendo e stanno dando il massimo, ma sembra che ci sia qualcosa che proprio non riusciamo a cambiare", ha concluso il tedesco.

condivisioni
commenti
Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso

Articolo precedente

Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso

Prossimo Articolo

Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"

Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021