Ferrari: ultimato il nuovo simulatore, sarà attivo a settembre

Nel nuovo edificio a vetri realizzato fra il corpo principale della Gestione Sportiva e la Pista di Fiorano è stato ultimato il nuovo simulatore che nelle prossime settimane inizierà la calibrazione prima di diventare uno strumento strategico per lo sviluppo della monoposto 2022. Il vecchio "ragno", sul quale Leclerc e Sainz hanno preso già confidenza con la Rossa del prossimo anno, resta attivo per lo sviluppo della SF21.

Ferrari: ultimato il nuovo simulatore, sarà attivo a settembre

Finalmente è stato ultimato: il nuovo simulatore della Ferrari è arrivato a compimento in questa settimana in ritardo sui piani iniziali a causa della pandemia di Covid.

L’allestimento della struttura e l’assemblaggio del nuovo strumento di simulazione che prende il posto del “ragno” sono appena terminati all’interno dell’edificio costruito appositamente fra il corpo principale della Gestione Sportiva e la Pista di Fiorano.

Nelle prossime settimane inizierà la fase di calibrazione, mentre durante il mese di settembre, dopo la pausa estiva prevista dal regolamento FIA, potrà partire il lavoro vero e proprio per lo sviluppo della Rossa 2022, la monoposto a effetto suolo che dovrà riportare il Cavallino ai vertici della F1.

La Ferrari conta di fare un importante passo avanti con il nuovo simulatore che ha l’ambizione di essere uno strumento assolutamente all’avanguardia che riproduce in un ambiente a 360 gradi la latenza più bassa e la larghezza di banda più alta di qualsiasi altro analogo mezzo attualmente in commercio.

La Scuderia si orienta verso un concetto del tutto nuovo che è nato grazie alla collaborazione con Dynisma, la società fondata da Ashley Warne, già ingegnere della Scuderia, e basata nel Regno Unito, che lo ha prodotto in esclusiva per la squadra di Maranello.

In parallelo, il simulatore attuale continuerà ad essere utilizzato in funzione dello sviluppo della SF21 e della preparazione dei weekend di gara, nonché nel supporto dei giovani piloti della Ferrari Driver Academy.

condivisioni
commenti
La McLaren sarà all'altezza del talento di Lando Norris?

Articolo precedente

La McLaren sarà all'altezza del talento di Lando Norris?

Prossimo Articolo

Carlos Reutemann è morto: l'ex ferrarista aveva 79 anni

Carlos Reutemann è morto: l'ex ferrarista aveva 79 anni
Carica commenti
Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021