F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: tre fondi diversi per risalire la china con la SF1000!

condivisioni
commenti
Ferrari: tre fondi diversi per risalire la china con la SF1000!
Di:
Co-autore: Giorgio Piola

Sebastian Vettel in due turni di prove libere del GP del Portogallo ha montato ben tre fondi diversi sulla SF1000, mentre Charles Leclerc si è dedicato a mettere a punto il pacchetto aerodinamico destinato alla gara in Algarve. La Ferrari sta raccogliendo dati molto preziosi per definire l'evoluzione della Rossa 2021 e la sensazione è che la Scuderia sia tornata sui giusti binari dello sviluppo.

La Ferrari in Portogallo sta facendo un grosso lavoro di sviluppo sulla SF1000 in parte dedicato a comprendere qual è la strada da percorrere nel 2021 con le nuove limitazioni aerodinamiche e, in parte, per migliorare il comportamento della Rossa in questo finale di stagione.

Il quarto e sesto tempo, rispettivamente di Charles Leclerc e Sebastian Vettel, indicano che a Maranello sembrano aver imboccato la strada giusta dopo un lungo periodo di smarrimento.

Dettagli del fondo Ferrari SF1000 con i tre generatori di vortice che saranno usati nel GP del Portogallo

Dettagli del fondo Ferrari SF1000 con i tre generatori di vortice che saranno usati nel GP del Portogallo

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

Se Charles Leclerc si è dedicato da subito a mettere insieme le migliori soluzioni per la gara portoghese, Sebastian Vettel ha svolto un lavoro molto umile quanto importante per la raccolta dei dati aerodinamici: il tedesco, infatti, nel primo run di venerdì mattina è sceso in pista con il fondo in versione 2021 dotato del taglio del marciapiede e della totale scomparsa degli slot.

Ferrari SF1000, dettaglio del fondo tagliato in versione 2021 e senza gli slot

Ferrari SF1000, dettaglio del fondo tagliato in versione 2021 e senza gli slot

Photo by: Giorgio Piola

In questa configurazione Seb ha girato con un carico aerodinamico ridotto valutabile nel 10% circa quando, oltre al diffusore con le paratie verticali più corte di 50 mm, saranno adeguate anche le brake duct posteriori rinunciando ad una serie di alette.

Ferrari SF1000: ecco il fondo standard in uso sulla Rossa dal GP di Stiria

Ferrari SF1000: ecco il fondo standard in uso sulla Rossa dal GP di Stiria

Photo by: Giorgio Piola

Subito dopo sulla SF1000 del tedesco è stato montato il fondo che potremmo definire standard, vale a dire la soluzione con gli slot in diagonale sul bordo di uscita che abbiamo osservato anche al Ring.

E, dopo aver svolto una comparazione fra le due soluzioni per misurare appunto l’effettiva perdita di carico sulla versione 2021, si è visto dotare del la sua Rossa nel turno del pomeriggio di un fondo gemello a quello di Charles Leclerc.

L’ultima modifica, infatti, introduce tre piccoli generatori di vortice davanti alle ruote posteriori riprendendo un concetto che si era visto l’anno scorso sulla SF90 nel GP della Russia a Sochi.

Vettel, come tutti i piloti in Algarve, ha potuto provare anche le gomme Pirelli prototipo con costruzioni diverse: si tratta di pneumatici pensati per ridurre il surriscaldamento e il blistering se l’evoluzione delle monoposto andrà oltre il taglio dell’aerodinamica previsto dalla FIA per preservare l’uso di coperture che sono in uso in F1 dal 2019.

Ferrari SF1000 confronto fra i diffusori 2021 con le paratie laterali più corte e quello 2020

Ferrari SF1000 confronto fra i diffusori 2021 con le paratie laterali più corte e quello 2020

Photo by: Giorgio Piola

Insomma, la Ferrari potrà tornare a casa dalla prolifica trasferta a Portimao con una raccolta di dati fondamentale per indirizzare l’evoluzione della SF1000, dopo che l’adozione dei nuovi turning vanes con i generatori di vortice apparsi a Sochi, e i barge board introdotti al GP dell’Eifel avevano già dato indicazioni positive.

Sui saliscendi dell’Algarve la squadra del Cavallino ha svolto un accurato lavoro anche per capire se la SF1000 può migliorare il suo comportamento con il pieno di benzina, visto che il passo in gara di Charles Leclerc in Germania non era stato pari alle attese del quarto posto in qualifica.

E anche le indicazioni emerse in questa materia sembrano più confortanti, segno che la sospensione posteriore a controllo idraulico comincia a dare delle risposte più in linea con le aspettative di chi l’aveva progettata. Ma aspettiamo delle conferme dalle prove di questa mattina, perché con la Ferrari di quest’anno è meglio non illudersi troppo…

Wolff ammette: "Il destino di Russell nelle mani Williams"

Articolo precedente

Wolff ammette: "Il destino di Russell nelle mani Williams"

Prossimo Articolo

F1, Portimao: la FIA ammorbidisce i track limits

F1, Portimao: la FIA ammorbidisce i track limits
Carica commenti