Ferrari: perché Leclerc e Sainz non si sentono favoriti in Ungheria?

I due piloti del Cavallino forse cercano di scrollarsi di dosso la pressione per il GP d'Ungheria che si disputerà su una pista da alto carico aerodinamico molto adatta alle caratteristiche della SF21. In particolare Sainz sottolinea che l'Hungariring ora ha un settore centrale che si percorre in quarta e quinta marcia: con le attuali F1 capaci di molta downforce certi tratti della pista sono diventati da media-alta velocità.

Ferrari: perché Leclerc e Sainz non si sentono favoriti in Ungheria?

Dopo la pole position di Charles Leclerc e il secondo posto di Carlos Sainz nel GP di Monaco è lecito chiedersi se la Ferrari potrà lottare per la vittoria in Ungheria, un’altra pista come quella del Principato nella quale è richiesto il massimo carico aerodinamico.

La SF21 ha dimostrato di essere una macchina molto competitiva nelle curve a bassa velocità, mostrando doti di trazione straordinarie, per cui l’ottimismo che avvolge la prossima trasferta all’Hungaroring dovrebbe essere condiviso anche dalla squadra del Cavallino, specie dopo l’inatteso secondo posto del pilota monegasco nel GP di Gran Bretagna a Silverstone.

Eppure, proprio i due piloti della Scuderia hanno cercato di minimizzare le loro possibilità di lottare per la vittoria nella gara magiara, per quanto il disegno del tracciato si adatti particolarmente alla Rossa.

Sulla carta non c’è una valida ragione per non prevedere una Ferrari in grado di inserirsi nella lotta al vertice con Red Bull e Mercedes, per quanto i due piloti non vogliano alimentare troppe speranze nei tifosi del Cavallino, aggiungendo pressione all’evento…

“Voglio dire che è bello essere ottimisti e penso che tutti noi dobbiamo essere ottimisti dopo le buone prestazioni mostrate nelle ultime tre gare, però dobbiamo anche essere realisti”.

“Un conto è essere carichi, ben disposti - spiega Leclerc - ma un altro è credere di puntare alla vittoria a Budapest: realisticamente sarei felice se dovessimo essere dietro alle due squadre migliori”.

Carlos Sainz nella sua disamina ungherese è ancora più analitico del compagno di squadra…
"Con queste monoposto capaci di esprimere un elevatissimo valore di carico aerodinamico, anche Budapest è diventata una pista con percorrenze do velocità medio-alta”.

“Se guardiamo a Monaco e Baku scopriamo che ci sono curve di seconda o terza marcia, mentre in Ungheria al giorno d’oggi si percorre il settore centrale in quarta o quinta marcia con queste macchine capaci di produrre molta downforce. Non si può più dire che Budapest sia ancora una pista a bassa velocità come una volta”.

È per questa ragione che lo spagnolo tende a smorzare gli eccessivi entusiasmi…
“Non credo che possa essere una pista per noi. Penso che possa essere già una grande opportunità trovarsi dietro a Red Bull e Mercedes, perché hanno più carico aerodinamico e vediamo dai dati che sono ancora davanti a noi”.

"E poi come abbiamo visto in Gran Bretagna, Lewis con le gomme dure aveva più ritmo di noi…".

Chissà se è il vero pensiero dei due ferraristi o se anche loro hanno cominciato a fare un po’ di pre-tattica per togliersi della pressione da dosso…

condivisioni
commenti
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring
Articolo precedente

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Prossimo Articolo

F1: Jeddah vuole ospitare la terza Sprint Qualifying del 2021

F1: Jeddah vuole ospitare la terza Sprint Qualifying del 2021
Carica commenti
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021
Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti" Prime

Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti"

Il Gran Premio del Qatar ha ulteriormente inasprito il tono delle polemiche sportive legate alla stagione 2021 di Formula 1. Stavolta l'insufficienza pesante viene data alla FIA per come sta gestendo la situazione

Formula 1
22 nov 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis, una vittoria di gestione" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis, una vittoria di gestione"

In questa nuova puntata podcast di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Beatrice Frangione commentano i fatti salienti e determinanti del GP del Qatar. Una lotta continua, che ha visto prevalere Lewis Hamilton, conquistatore della 102esima vittoria in carriera. Ecco svelato il segreto della sua vittoria...

Formula 1
22 nov 2021
F1 | Piola: "Rinforzato il comando DRS della Red Bull" Prime

F1 | Piola: "Rinforzato il comando DRS della Red Bull"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano, con la lente d'ingrandimento tecnica, quanto visto nel sabato di qualifica del GP del Qatar. Una battaglia, anche di ali, senza fine...

Formula 1
20 nov 2021
Podcast | Bobbi: "Per Max la chiave è la prima curva" Prime

Podcast | Bobbi: "Per Max la chiave è la prima curva"

In questa nuova puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Beatrice Frangione commentano la qualifica del Gran Premio del Qatar. Lewis Hamilton è autore di una pole position incredibile, arrivata dopo un giro perfetto. Per Verstappen, però, non è detto che non possa arrivare la vittoria...

Formula 1
20 nov 2021
F1 | Piola: "Verstappen sapeva dove toccare l'ala Mercedes, altro che ingenuo!" Prime

F1 | Piola: "Verstappen sapeva dove toccare l'ala Mercedes, altro che ingenuo!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano il venerdì del Qatar. Più che le prestazioni in pista, le vere protagoniste di giornata sono le "ali": la lotta Mercedes e Red Bull fuori dalla pista non ha intenzione di finire...

Formula 1
19 nov 2021