Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Analisi

F1 | Ferrari: per Vasseur è strategico il rinnovo di Leclerc

La coppia di piloti Ferrari ha un contratto che li lega a Maranello fino alla fine del 2024, per cui il tema mercato non dovrebbe essere sul tavolo. In realtà Vasseur è intenzionato a blindare il monegasco prima del prossimo anno per dare stabilità alla squadra, seguendo l'esempio di Red Bull con Max Verstappen e di McLaren con Lando Norris che hanno allungato gli accordi con i loro gioielli. C'è solo una minaccia: l'eventuale ritiro di Lewis Hamilton potrebbe allettare Charles a scommettere sulla Stella...

Charles Leclerc, Ferrari

Tra i punti fermi della Ferrari c’è la sua coppia di piloti. Il 21 aprile 2022 Carlos Sainz ha firmato un rinnovo biennale con la Scuderia, confermando la sua presenza in squadra fino al termine della stagione 2024. La scadenza del nuovo accordo dello spagnolo coincide con quella di Charles Leclerc che, alla fine del prossimo anno, arriverà al termine del contratto più lungo mai firmato dalla Ferrari con un pilota, ben cinque stagioni.

Il rinnovo fu siglato il 23 dicembre 2019 dopo l’esplosione del monegasco nella sua prima stagione in rosso, conclusa con due vittorie ed un rendimento complessivo migliore dell’allora compagno di squadra, Sebastian Vettel.

La durata del contratto che la Ferrari siglò con Leclerc poco più di tre anni fa stupì molto, ma in realtà a Maranello anticiparono una tendenza confermata in seguito dall’accordo tra Max Verstappen e la Red Bull (cinque anni, dal 2024 al 2028) e tra la McLaren e Lando Norris, blindato fino al termine del 2025.

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari

Photo by: Simon Galloway / Motorsport Images

Le squadre non vogliono correre rischi, giocano d’anticipo e nel lungo periodo, e per questo motivo a Maranello il rinnovo di Leclerc è uno dei punti in agenda. La trattativa con un pilota della caratura di Charles si sviluppa sempre su due punti chiave, l’aspetto finanziario e le garanzie tecniche, e questo restringe molto le potenziali alternative che potrebbero tentare Charles qualora decidesse di valutare altri scenari.

C’è però una minaccia (al momento minima) che potrebbe complicare i piani della Scuderia, ed è il rischio di un’uscita di scena di Lewis Hamilton al termine della stagione 2024. È un’eventualità poco probabile, ma un piccolo rischio c’è.

Se la Ferrari si confermerà in grado di garantire a Leclerc una monoposto in grado di permettergli di lottare per il mondiale, il rischio di fatto si azzererà, poiché in più occasioni Charles ha confermato di essere legatissimo alla Scuderia e di voler raggiungere i massimi obiettivi al volante di una rossa.

Lo scenario cambierebbe non poco se Leclerc dovesse ritrovarsi nella situazione tecnica in cui ha trascorso le ultime tre stagioni. Charles ha festeggiato il venticinquesimo compleanno lo scorso ottobre, e ha decisamente molti anni di carriera davanti a lui, ma con più di cento Gran Premi già disputati, inizia a sentire il tempo che passa.

Charles Leclerc, Ferrari F1-75

Charles Leclerc, Ferrari F1-75

Photo by: Erik Junius

Ha assistito all’esplosione del coetaneo Max Verstappen e non vorrebbe essere spettatore dell’ascesa di George Russell, altro pilota della sua generazione. Non è un problema di ingaggio, poiché da quando la Formula 1 è entrata in regime di budget cap i top-team possono permettersi di retribuire molto bene i propri piloti, essendo gli stipendi esclusi dal controllo dei costi.

È soprattutto una questione di opportunità tecniche. Se la Mercedes dovesse confermarsi nuovamente vincente, diventerebbe molto accattivante qualora si ritrovasse con la necessità di rimpiazzare Hamilton.

Sono scenari che sembrano lontani se analizzati alla viglia della stagione 2023, quasi un fanta-mercato piloti che può far sorridere. Non è così. Lo ha dimostrato la Red Bull nel febbraio dello scorso anno, blindando Verstappen nonostante il precedente accordo (tuttora in vigore) avesse come scadenza il termine della stagione 2023.

Anche in questo caso a spingere la trattativa con largo anticipo è stato il timore che si aprisse un’opportunità in Mercedes, e il tandem Marko-Horner non ha voluto correre rischi.

Non ci sarà da stupirsi se subito dopo l’avvio della stagione 2023 una delle priorità nell’agenda di Frederic Vasseur sarà proprio il rinnovo di Leclerc. A Maranello non possono correre rischi, le figure chiave vanno confermate con il doppio fine di eliminare potenziali tensioni che potrebbero crearsi e poter programmare il futuro nel lungo periodo. E Leclerc, in questo progetto, è uno dei pilastri.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Williams: completato il fire-up della nuova FW45
Prossimo Articolo F1 | Il GP d'Arabia Saudita resterà a Jeddah almeno fino al 2027

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia