Ferrari: nuovo telaio per Vettel a Barcellona

Simone Resta, responsabile Ingegneria Telaio della Ferrari, ha ufficializzato che il pilota tedesco nel GP di Spagna potrà beneficiare di una nuova scocca, mentre la SF1000 non avrà aggiornamenti tecnici. Sul telaio di Sebastian è emersa "...una piccola anomalia causata da un violento passaggio su un cordolo: nulla di particolarmente rilevante in termini di prestazione ma non c’erano motivi per non procedere alla sostituzione”.

Ferrari: nuovo telaio per Vettel a Barcellona

Il prossimo fine settimana Sebastian Vettel avrà a disposizione un nuovo chassis. A confermarlo è stato il responsabile Ingegneria Telaio della Ferrari, Simone Resta, che nella presentazione del Gran Premio di Spagna ha fatto il punto tecnico in vista del weekend.
“La SF1000 non presenterà aggiornamenti – ha confermato Resta - ci sarà invece una novità per quanto riguarda i telai a disposizione dei piloti. Infatti, abbiamo deciso di sostituire quello di Sebastian dopo che nella consueta analisi fatta alla fine del secondo weekend di Silverstone si è evidenziata una piccola anomalia causata da un violento passaggio su un cordolo: nulla di particolarmente rilevante in termini di prestazione ma non c’erano motivi per non procedere in questo senso”.

Questa la spiegazione ufficiale della Ferrari, ma tra i benefici che porterà il nuovo telaio che avrà a disposizione Vettel, ci sarà anche quello di fugare ogni dubbio sulla resa della sua monoposto sorto nel doppio appuntamento di Silverstone.
“Quando si arriva a Barcellona sai già che sarà una gara nella quale a fare la differenza saranno i dettagli – ha commentato Seb - tanto le squadre che i piloti conoscono benissimo questo tracciato ed è per questo che fin dalle prove libere del venerdì si comincerà a lavorare su regolazioni minime".

"Questo circuito è piuttosto diverso da quello di Silverstone e sono curioso di capire quali sensazioni mi trasmetterà la macchina. Ci aspettiamo temperature molto elevate e sarà dunque importante trovare un assetto che ci permetta di avere una buona velocità senza che l’usura delle gomme sia eccessiva”.

Il fattore temperature sarà una variabile cruciale nel fine settimana di Montmelò, come sottolineato dallo stesso Resta:
“Arriviamo a Barcellona consapevoli che non sarà certamente un weekend facile per la Scuderia Ferrari, considerato quello che abbiamo visto nello scorso febbraio. Detto questo, nelle cinque gare fin qui disputate, abbiamo lavorato tanto per cercare di migliorare il livello di prestazione della vettura e tirarne fuori tutto il potenziale".

"Troveremo ovviamente condizioni meteorologiche ben diverse, con temperature dell’asfalto previste ampiamente sopra i 40°C: sarà un fattore importante soprattutto per il rendimento degli pneumatici, come si è visto nelle ultime due gare disputate a Silverstone”.

La gestione delle gomme sarà ovviamente ancora un passaggio importante nell’economia del weekend, ed è ciò in cui spera Leclerc, che domenica scorsa ha confermato un’eccezionale resa della sua guida completando la gara di Silverstone con un solo pit-stop.
“La pista di Barcellona è un grande classico – ha commentato il monegasco - ogni anno ci percorriamo tantissimi chilometri durante i test e quindi possiamo dire che non ha segreti. In questa stagione, tuttavia, ci troviamo a girare su questa pista in piena estate e sarà interessante vedere come si comporterà la nostra vettura con molto caldo".

"Come già nelle due corse di Silverstone credo che sarà fondamentale gestire al meglio le gomme, aspetto sul quale ho svolto molto lavoro che in Inghilterra ha dato i suoi frutti. Sarà importante non sbagliare nulla in qualifica e poi cercare di massimizzare la performance della vettura in configurazione gara”.

Simone Resta, Ferrari
Simone Resta, Ferrari
1/15

Foto di: Franco Nugnes

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
2/15

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
3/15

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
4/15

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari, parla con i suoi ingegneri sulla griglia di partenza.
Sebastian Vettel, Ferrari, parla con i suoi ingegneri sulla griglia di partenza.
5/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
6/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

I meccanici della Ferrari con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, dopo i problemi tecnici
I meccanici della Ferrari con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, dopo i problemi tecnici
9/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
10/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
11/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, eCharles Leclerc, Ferrari SF1000, arriva nel Parc Ferme
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, eCharles Leclerc, Ferrari SF1000, arriva nel Parc Ferme
12/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
14/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Patto della Concordia: slitta la firma per clausole di uscita?

Articolo precedente

Patto della Concordia: slitta la firma per clausole di uscita?

Prossimo Articolo

F1: Racing Point conferma l'appello contro la penalità ricevuta

F1: Racing Point conferma l'appello contro la penalità ricevuta
Carica commenti
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021