Ferrari, Mekies preoccupato: "Una qualifica negativa"

Il direttore sportivo Ferrari ha avuto parole dure nel commentare la prestazione delle due SF1000 nelle qualifiche del GP 70° Anniversario a Silverstone. Il francese sottolinea l'evidente passo indietro che è stato fatto rispetto a una settimana fa. Laurent sostiene: “Non siamo riusciti a utilizzare nella maniera migliore le mescole più morbide. Dobbiamo analizzarne attentamente le ragioni, non tanto in vista di domani quanto per il prosieguo della stagione”.

Ferrari, Mekies preoccupato: "Una qualifica negativa"

Sette giorni fa, al termine delle qualifiche di Silverstone, nel box Ferrari c’era la consapevolezza di aver tirato fuori il massimo dalla SF1000 grazie alla quarta posizione conquistata da Charles Leclerc.

Una settimana dopo l’atmosfera tra gli uomini del Cavallino è diversa, e la conferma arriva direttamente dal direttore sportivo Laurent Mekies.
“Quella di oggi è stata una qualifica negativa – ha commentato – non ci sono dubbi, non si può definire altrimenti un risultato che vede i nostri piloti piazzarsi in ottava e in dodicesima pozione. Su questa stessa pista e con condizioni molto simili abbiamo fatto un passo indietro in termini di competitività rispetto ad otto giorni fa, sia verso noi stessi che verso quelli che in questa stagione sono i nostri diretti avversari”.

Mekies va oltre, indicando l’analisi di quanto accaduto oggi a Silverstone di estrema importanza, più che in vista della gara, per il resto del Mondiale:
“Non siamo riusciti a utilizzare nella maniera migliore le mescole più morbide fra quelle messe a disposizione qui da Pirelli. Dobbiamo analizzarne attentamente le ragioni, non tanto in vista di domani quanto per il prosieguo della stagione”.

In Ferrari non ci sono grandi aspettative in vista del Gran Premio di domani, ma resta aperta una chance legata alle strategie, che mai negli ultimi anni erano state così incerte e aperte a diverse soluzioni.
“Ci aspetta una gara sicuramente difficile – ha concluso Mekies - in cui la gestione degli pneumatici giocherà un ruolo cruciale. Rispetto a una settimana fa ci sono sul tavolo più opzioni dal punto di vista della strategia, il che potrebbe creare delle opportunità in più. Starà a noi cercare di sfruttarle: quello che è certo è che faremo di tutto per portare a casa il miglior risultato possibile”.

Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
1/5

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/5

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
3/5

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 si ferma nella seconda sessione
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 si ferma nella seconda sessione
4/5

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/5

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"

Articolo precedente

Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"

Prossimo Articolo

Hulkenberg: "Terzo, che sorpresa! Domani sarà dura fisicamente"

Hulkenberg: "Terzo, che sorpresa! Domani sarà dura fisicamente"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021