Leclerc: "Peggiorati? No, questo è il nostro vero valore"

Il monegasco della Ferrari ha ottenuto l'ottavo tempo nelle Qualifiche a Silverstone, affermando che la prestazione della scorsa settimana non rispecchiava il vero valore delle SF1000. "Domani sarà una gara difficile", ha aggiunto.

Leclerc: "Peggiorati? No, questo è il nostro vero valore"

Dopo le ottime qualifiche di Charles Leclerc avvenute una settimana fa sempre sul tracciato di Silverstone, oggi il monegasco della Ferrari si è confermato il pilota più veloce del team italiano, ma non è andato oltre l'ottava posizione al termine delle Qualifiche del Gran Premio 70° Anniversario.

Il monegasco è stato molto più brillante rispetto al compagno di squadra, ma non è comunque riuscito a ripetere l'ottima prestazione di 7 giorni fa. Per questo sarà costretto a partire dalla quarta fila, dall'ottava casella dello schieramento addirittura accanto all'AlphaTauri di un Pierre Gasly in grande spolvero.

Leclerc, però, non è apparso così deluso al termine delle qualifiche di oggi. La sicurezza sulle prestazioni deludenti della SF1000 lo ha reso realista in vista del prosieguo di questa stagione e lo ha portato a considerare il risultato della settimana scorsa non verosimile, se rapportato alle prestazioni attuali offerte dalla Rossa.

"Sicuramente il risultato di questa settimana è molto più verosimile alle nostre potenzialità rispetto al risultato della settimana scorsa. Sulle medie avevamo un buon passo, mentre sulle Soft abbiamo perso qualcosa", ha dichiarato Leclerc poco dopo il termine delle prove ufficiali.

"Non so quanti piloti abbiano fatto il proprio miglior tempo sulle Soft, ma noi abbiamo fatto una gran fatica a tenere le gomme fino all'ultimo settore. La pista era aggressiva già la settimana scorsa, ma con le Soft che abbiamo ora lo è ancora di più. Secondo me non c'è molta scelta. Se avessimo scelto un assetto con più downforce avremmo perso in performance, però abbiamo pagato un prezzo alto nel terzo settore in questo weekend".

Leclerc ha mostrato nelle libere di ieri di essere in difficoltà sul passo gara anche con mescole medie, ossia quelle che - in questo fine settimana - hanno dato prova di essere le migliori a livello di prestazione sul breve e medio periodo.

"Domani sarà una gara molto difficile. Sul giro in qualifica si fa fatica a finirlo, in gara sarà molto difficile tenere il passo degli altri. però rimaniamo ottimisti. Proverò a dare il mio meglio e vediamo dove finiamo".

Charles ha concluso parlando delle possibili strategie per domani. Sebbene abbia cercato di glissare alla domanda legata alla gara di domani, il 22enne ha lasciato intendere che potrebbe anche pensare all'azzardo della sosta sola, sebbene la Ferrari abbia piccoli problemi di degrado gomme.

"Credo ci saranno piloti che prenderanno rischi e cercheranno di fare solo un pit stop domani, mentre altri ne faranno 2. Non posso dire quale strategia sceglieremo, ma abbiamo analizzato i dati e siamo sicuri riguardo a quale strategia adottare per domani. Anche considerando i problemini di degrado che abbiamo. Dobbiamo confrontarci con questi adesso, poi vedremo domani cosa fare".

condivisioni
commenti
Bottas in pole nel GP 70° Anniversario

Articolo precedente

Bottas in pole nel GP 70° Anniversario

Prossimo Articolo

Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso

Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso
Carica commenti
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021