Ferrari: Leclerc ha chiuso il test con le gomme Pirelli da 18

Il pilota monegasco nel pomeriggio ha completato 87 giri con la SF90 "mule car", coprendo una distanza di un GP e mezzo senza problemi, dopo che Sainz in mattinata aveva già percorso 54 tornate con le gomme Pirelli ribassate che equipaggeranno le monoposto a effetto suolo nel 2022. Domani a Sakhir sarà il turno dell'Alpine con Ocon e giovedì con Alonso.

Ferrari: Leclerc ha chiuso il test con le gomme Pirelli da 18

La Ferrari ha completato il test con le gomme Pirelli da 18 pollici slick a Sakhir. Charles Leclerc nel pomeriggio ha coperto con la SF90 “mule car” 87 giri con le gomme ribassate. Il monegasco è stato stakanovista perché ha portato a termine una distanza di circa 470 km (un GP e mezzo) intervallata da numerose soste ai box per montare i diversi set prototipo, mentre Carlos Sainz in mattinata aveva concluso 54 tornate, dopo un avvio del lavoro ritardato a causa di un problema legato alla pista.

La squadra del Cavallino ha sommato la quarta giornata di lavoro con gli pneumatici Pirelli da 18 pollici che l’anno prossimo equipaggeranno le monoposto a effetto suolo: a quella odierna in Bahrain, infatti, bisogna aggiungere le tre di fine febbraio svolte a a Jerez de la Frontera con coperture slick e rain (full wet e intemedie).

La Scuderia, quindi, ha potuto apprezzare qual è l’orientamento del lavoro dei tecnici della Bicocca con i suoi piloti titolari, traendo delle sensazioni sugli pneumatici a spalla bassa per dare utili indicazioni ai progettisti della Gestione Sportiva che hanno iniziato la progettazione della Rossa per il 2022.

Leggi anche:

Leclerc e Sainz hanno svolto collaudi “ciechi” non sapendo quali costruzioni o mescole stessero utilizzando, ma hanno avuto l’opportunità di acquisire in quattro giorni di test con la Rossa quale sia il comportamento delle nuove gomme Pirelli. La Casa milanese, per non fare favoritismi, condividerà tutte le informazioni raccolte con le altre nove squadre del paddock in modo che ci sia un uguale aggiornamento per tutti.

Domani la Pirelli proseguirà il lavoro in pista con l’Alpine A521 che sarà guidata da Esteban Ocon, mentre giovedì sarà il turno di Alonso. Il fornitore unico ha ottenuto dalla FIA la possibilità di mettere a calendario 20 giorni-macchina ma, considerato che più di un Costruttore sarà coinvolto in diverse sessioni, di fatto saranno 28 i giorni-macchina complessivi (22 su asciutto e 6 su bagnato).

condivisioni
commenti
Mercedes: il momento chiave è stato nel primo pit stop
Articolo precedente

Mercedes: il momento chiave è stato nel primo pit stop

Prossimo Articolo

Vettel: "L'incidente con Ocon? Probabilmente colpa mia"

Vettel: "L'incidente con Ocon? Probabilmente colpa mia"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021