Ferrari: la telemetria promuove motore e carico assoluto

Siamo in grado di confrontare il giro della pole position di Lewis Hamlton con quello di Charles Leclerc che gli è valso il quarto tempo a 329 millesimi. La Ferrari mostra a Imola delle qualità insospettabili che esaltano la Rossa nella percorrenza della Piratella dove il monegasco è anche più veloce del campione del mondo con la Mercedes. Giusta la scelta di montare un'ala più carica dopo le prove libere e il motore è cresciuto molto in potenza media.

Ferrari: la telemetria promuove motore e carico assoluto

A guardare la telemetria delle qualifiche che ci ha fornito Matteo Bobbi viene da credere che la power unit Ferrari abbia fatto un salto di qualità più consistente di quello che dicono le cifre, anche nel confronto con la Mercedes di Lewis Hamilton che ha ottenuto la 99esima pole position in 1’14”740 e, in generale, la SF21 mostri un carico aerodinamico che non è così deficitario rispetto alla freccia nera.

Charles Leclerc in Q3 ha stampato un 1’14”740 che ha portato la Rossa in seconda fila con il quarto tempo a 329 millesimi dal campione del mondo. Come va giudicata la prestazione del monegasco? Sicuramente è arrivato al limite della vettura, se non oltre in alcuni punti dell’insidioso tracciato emiliano romagnolo, ma è indubbio registrare l’incredibile crescita della SF21 rispetto al debutto in Bahrain.

La Ferrari ha pagato qualcosa nel lungo tratto veloce che porta dalla seconda Rivazza fino alla Variante del Tamburello, dove Lewis ha sfruttato una maggiore velocità perché la SF21 ha scelto di rinunciare all’ala a cucchiaio più scarica per utilizzare quella con il profilo piatto più resistente. Ma la differenza marcata è emersa nella percorrenza della variante che Hamilton ha affrontato a 14 km/h in più grazie al comportamento meccanico della freccia nera che ha una sospensione anteriore contrattiva che assorbe in modo fantastico le sconnessioni dei cordoli che devono essere aggrediti se si vogliono fare i tempi.

Questo è un aspetto che dovrà essere curato dai tecnici diretti da Enrico Cardile, ma le condizioni meteo di Imola molto fresche, hanno permesso alla Ferrari di tenere le gomme Pirelli nella giusta finestra di utilizzo senza accusare i deleteri surriscaldamenti che si erano registrati a Sakhir.

Dicevamo del motore 065/6 che si fa apprezzare non tanto in potenza massima, dove paga ancora un gap (più piccolo) con il Mercedes M12 E Performance, quanto in potenza media, vale a dire nel regime di rotazione dove inizia l’utilizzo del 6 cilindri che sfrutta anche un sistema ibrido in grado di erogare con prontezza l’anergia elettrica aggiuntiva dalla MGU-K.

Lo si nota in particolare nelle accelerazioni che portano alla Villeneuve e nella salita verso la Piratella, mentre alla Tosa è Lewis ancora a fare la differenza di 3 km/h.

Leclerc, però eccelle nella percorrenza della Piratella, dove gli aerodinamici misurano il valore del carico aerodinamico assoluto delle monoposto: in quello scollinamento veloce da circa 270 km/h Charles è più veloce della Mercedes #44 rivelando doti aerodinamiche (e di motore) che non ci saremmo aspettati dalla SF21.

Nel tratto che va dalla doppia delle Acque Minerali fino alla Variante alta le due monoposto confrontate sono sostanzialmente pari, mentre la Mercedes torna a prevalere alle due curve della Rivazza. Hamilton si conferma un grande staccatore in frenata, ma attenzione anche Leclerc dimostra un’ottima attitudine in questo esercizio, mostrando qualche limite in più di vettura.

Analizzando il grafico emerge l’indiscutibile crescita Ferrari: sapevamo l’attitudine della Rossa nel giro secco, oggi dovrà mostrare di cosa è capace anche nel passo gara…

condivisioni
commenti
Alonso perplesso: "Sono lento e non capisco perché"
Articolo precedente

Alonso perplesso: "Sono lento e non capisco perché"

Prossimo Articolo

AlphaTauri: Il cambio di Tsunoda si è rotto a metà

AlphaTauri: Il cambio di Tsunoda si è rotto a metà
Carica commenti
Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1 Prime

Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1

Le bandiere in Formula 1 hanno molteplici significati: saperle riconoscere ad un primo sguardo è un requisito fondamentale per ogni pilota degno di questo nome. E voi, sicuri di conoscerle tutte? Scopriamolo insieme in questo nostro video

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!" Prime

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare con la lente d'ingrandimento della tecnica la monoposto presentata dal team Haas nella stagione 2021 di Formula 1. Una vettura dalla storia particolare, che è riuscita - nonostante tutto - a limitare i danni...

Formula 1
21 gen 2022
Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Formula 1
18 gen 2022
Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022