Ferrari: la "chiamata" di Leclerc non ha pagato

Charles era secondo dietro a Hamilton e davanti a Bottas durante la safety car. Il monegasco disponeva di gomme medie, mentre i due Mercedes erano in soft. Il ferrarista ha chiesto di fare un secondo pit per andare a sfidare le frecce d'argento. Scelta che non ha pagato...

Ferrari: la "chiamata" di Leclerc non ha pagato

Charles Leclerc ha perso il Gran Premio di Russia nel momento in cui la direzione gara di Sochi ha attivato il regime di virtual safety car innescato dallo stop della monoposto di Sebastian Vettel.

Per il monegasco della Ferrari non c’è stato nulla da fare, perché in quel momento Lewis Hamilton ha potuto approfittare delle circostanze per effettuare il suo pit-stop e sfilare al comando.

Leclerc è sfilato dietro Lewis, ma non dietro Bottas, che nonostante il cambio gomme in regime di VSC era alle sue spalle.

A consentire al finlandese di portarsi dietro al suo compagno di squadra è stata la decisione presa da Leclerc di effettuare un secondo pit-stop, chiamata arrivata con decisione dal pilota monegasco.

 

Charles ha chiesto, ed ottenuto, di passare dal set di gomme medie (montate al giro 22) ad un treno di soft, per affrontare l’ultima parte di gara con la stessa mescola montata dalla Mercedes. Una scelta di feeling, avvallata dal muretto, ma che di fatto non ha pagato, facilitando anche la vita a Lewis Hamilton che ha potuto costruirsi un margine di sicurezza su Leclerc grazie anche alla copertura di Bottas.

Sochi non è una pista poco impegnativa e sensibile per gli pneumatici, e come lo stesso Mattia Binotto ha sottolineato commentando la strategia scelta per le fasi di partenza, tenere la posizione sulla pista russa è cruciale.

Leggi anche:

Ed infatti Leclerc non è più stato in grado di recuperare la posizione ceduta volontariamente, tra l’altro al rivale diretto nella classifica del Mondiale.

Con i tre punti guadagnati da Bottas, il finlandese si è portato a +34 su Leclerc, il quale a posizioni invertire avrebbe lasciato Sochi a -28.

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
1/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90
2/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Charles Leclerc, Ferrari SF90 and Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 spruzza champagne sul podio

Il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Charles Leclerc, Ferrari SF90 and Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 spruzza champagne sul podio
3/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
4/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, segue Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90, segue Sebastian Vettel, Ferrari SF90
5/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
6/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
7/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
8/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
9/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
10/12

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
11/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
12/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari: la crescita non deve essere rovinata dalla rivalità

Articolo precedente

Ferrari: la crescita non deve essere rovinata dalla rivalità

Prossimo Articolo

Bottas: "La doppietta? Sapevamo che era complicata ma possibile"

Bottas: "La doppietta? Sapevamo che era complicata ma possibile"
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021