Ferrari in TV, Binotto: "Non ci illudiamo come l'anno scorso"

Binotto, Vettel e Leclerc (in collegamento) sono stati ospiti su RAI2 a Che tempo che fa la trasmissione condotta da Fazio: il team principal ha smorzato le aspettative sulla SF1000 e ha tirato le orecchie a Leclerc per essersi buttato con un paracadute. Vettel ha promesso che canterà Azzurro di Celentano in macchina.

Ferrari in TV, Binotto: "Non ci illudiamo come l'anno scorso"

Un tributo alla Ferrari, ma allo stesso tempo un’occasione per fare un grande in bocca a lupo per la stagione che si appresta ad iniziare.

La trasmissione ‘Che tempo che fa’ condotta su RAI2 da Fabio Fazio ha ospitato nella serata di ieri Mattia Binotto, Sebastian Vettel e Charles Leclerc (collegato dalla sua abitazione di Monte Carlo a causa della cancellazione del volo che avrebbe dovuto portarlo a Milano) per una lunga intervista che ha toccato i punti salienti del momento del Cavallino.

È stato Binotto il primo a concedersi alle domande di rito, ed il team principal della Ferrari ha ricordato il suo lungo percorso a Maranello iniziato 25 anni fa come stagista.
“Quando ero direttore tecnico dovevo spendere i budget nel modo più oculato possibile – ha spiegato - da quando sono team principal devo pensare anche a guadagnare, a trattare con gli sponsor nel modo migliore! Ma la passione è sempre la stessa che avevo quando arrivai a Maranello nel 1995, da stagista".

"Questo è sempre stato un sogno che avevo da bambino, tifavo Ferrari come tutti ma non pensavo di arrivare dove sono oggi. Siamo il brand italiano più popolare al mondo e quest’anno festeggeremo la partecipazione a 1.000 Gran Premi, un traguardo a cui abbiamo dedicato la nostra monoposto 2020, SF1000”.

La coppia migliore

Binotto ha poi introdotto Vettel e Leclerc: “Sono la coppia migliore che c’è oggi in Formula 1, Seb è un quattro volte campione del Mondo, mentre Charles è il primo ragazzo del nostro vivaio ad essere arrivato a guidare in gara una Ferrari, ottenendo subito ottimi risultati nella sua prima stagione in rosso".

"Devo dire che a volte fanno anche un po' tribolare… quello là (all’indirizzo di Leclerc) di recente si è anche buttato col paracadute. Non l’ho ancora perdonato… ma ha detto che non lo farà mai più”.

“Charles ha sbagliato a non invitare anche Mattia! – ha commentato Vettel ridendo – devo dire che anche io ho provato quell’esperienza, ma prima di arrivare in Ferrari”.

 

Pronostici vietati

“Siamo pronti ad iniziare i test a Barcellona – ha proseguito Binotto – ma non facciamo pronostici. Lo scorso anno pensavamo di essere forti, ma abbiamo subìto una doccia fredda in Australia, l’inizio di stagione non è stato dei migliori e ci siamo ripresi solo nella fase finale del campionato".

"Siamo un gruppo giovane che sta crescendo, ci sono ancora lezioni da imparare dal passato, come ad esempio l’affidabilità. Tutti i cicli vincenti hanno impiegato tempo a diventare tali, non dimentichiamo quanto è competitiva la Formula 1 attuale, ci confrontiamo con avversari fortissimi”.

La promessa di Seb

Brillanti e simpatici i due piloti del Cavallino, a cui sono stati tributati grandi applausi dal pubblico presente. Vettel, che ha alternato il sicuro inglese ad un buon italiano, ha declinato l’invito a cantare in diretta una canzone del suo repertorio italiano:
“Lo farò, ma in macchina. Ho già cantato Toto Cutugno, la prossima volta che ci sarà da festeggiare magari mi cimenterò con Azzurro di Adriano Celentano, ma canto solo in macchina…”.

condivisioni
commenti
Fotogallery F1: la Williams toglie i veli alla FW43

Articolo precedente

Fotogallery F1: la Williams toglie i veli alla FW43

Prossimo Articolo

Renault: la R.S.20 ha esordito nel filming day a Barcellona

Renault: la R.S.20 ha esordito nel filming day a Barcellona
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Sebastian Vettel , Charles Leclerc
Team Ferrari
Autore Roberto Chinchero
Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico" Prime

Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico"

A meno di sette giorni dal Gran Premio di Monaco di Formula 1, Giorgio Piola e Franco Nugnes ci parlano delle novità tecniche che le scuderie erano solite realizzare per l'appuntamento nel Principato. E sulla flessione delle ali attuali scopriamo che...

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Formula 1
15 mag 2021
Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Formula 1
15 mag 2021
Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021