Ferrari: ecco perché c'è la voglia di volare basso

Nel Reparto Corse del Cavallino il fire up della power unit montata sulla 671 (numero di progetto della macchina 2020) ha creato una certa emozione, ma l'approccio della Scuderia alla nuova stagione è molto pragmatico e freddo per non creare troppo illusioni prima del debutto in pista.

Ferrari: ecco perché c'è la voglia di volare basso

Il fire up di una monoposto è il primo vagito di una nuova monoposto. E in ogni factory è sempre un momento molto atteso che crea una sorta di agitazione, perché con la messa in moto della power unit i tecnici e i meccanici hanno la prima conferma che l’assemblaggio è stato fatto nel modo corretto.

Oltre a sentire il vagito del “primo nato” c’è modo di verificare pescaggio di benzina nel serbatoio, si controlla la portata nel sistema di alimentazione e si ha modo che non ci siano perdite di liquido nell’impianto di raffreddamento e in quello di lubrificazione.

Insomma si fanno test diagnostici che nulla hanno a che vedere con le prestazioni, ma semplicemente per vedere se tutto sta insieme senza problemi, avendo il tempo per intervenire se ci fosse qualcosa che non dovesse quadrare.

Mercedes, Ferrari e McLaren, ciascuna a modo suo, ha già svolto il compito a… casa.

Il suono del 6 cilindri turbo nelle quattro mura del reparto montaggio riempie le orecchie e il… cuore perché dà ufficialmente il via alla stagione che sta per partire. In realtà da Maranello giungono voci che c’è stato un certo affanno nell’arrivo di alcuni particolari in ritardo.

Pezzi deliberati più tardi del solito per trovare delle performance? Può darsi, ma la sensazione è che nella Gestione Sportiva non vorrebbero scoprire le carte troppo presto, dopo la “scottata” dello scorso anno, quando c’era chi scommetteva sul fatto che la Rossa fosse certamente davanti alla Mercedes.

La lezione 2019 deve aver lasciato qualche segno, tanto che l’orientamento attuale è quello di volare molto bassi, con aspettative sul progetto 671 poco trionfalistiche, quasi a voler evitare l’euforia di dodici mesi fa che poi si era smontata come panna impazzita al GP d’Australia.

Le voci che sono state fatte filtrare (magari ad arte) hanno autorizzato qualcuno a sparare che la Rossa delude nei numeri di galleria del vento, mentre, come abbiamo già avuto modo di raccontare, è facile che ci sia un approccio alla stagione più pragmatico e la macchina della presentazione di Reggio Emilia sarà quella prima sessione di test invernali, mentre quella che debutterà a Barcellona nel secondo turno avrà la veste australiana definitiva.

Insomma è la stessa verità raccontata da angolature diverse: sarà evidente aspettarsi una macchina acerba alla prima uscita, perché ancora priva del carico aerodinamico per sfidare la Mercedes, sebbene il regolamento 2020 sia rimasto uguale a quello dello scorso anno e i salti nel buio non dovrebbero esserci…

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
1/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
2/20

Foto di: Erik Junius

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
3/20

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Ferrari SF90, confronto dello scarico

Ferrari SF90, confronto dello scarico
4/20

Foto di: Girogio Piola

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
5/20

Foto di: Gareth Harford / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, ai box

Charles Leclerc, Ferrari SF90, ai box
6/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Ferrari SF90, dettaglio del diffusore posteriore

Ferrari SF90, dettaglio del diffusore posteriore
7/20

Foto di: Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
8/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
9/20

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
10/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Ferrari SF90, dettaglio dell'ala anteriore

Ferrari SF90, dettaglio dell'ala anteriore
11/20

Foto di: Gareth Harford / Motorsport Images

Ferrari SF90

Ferrari SF90
12/20

Foto di: Erik Junius

Ferrari SF90

Ferrari SF90
13/20

Foto di: Erik Junius

Ferrari SF90, dettaglio dell'ala posteriore

Ferrari SF90, dettaglio dell'ala posteriore
14/20

Foto di: Giorgio Piola

Ferrari SF90, dettaglio dello scarico

Ferrari SF90, dettaglio dello scarico
15/20

Foto di: Giorgio Piola

Ferrari SF90, Mercedes AMG F1, Racing Point, Renault F1 Team R.S.19

Ferrari SF90, Mercedes AMG F1, Racing Point, Renault F1 Team R.S.19
16/20

Foto di: Erik Junius

Ferrari SF90 Pitstop

Ferrari SF90 Pitstop
17/20

Foto di: Erik Junius

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
18/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

La lotta tra Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

La lotta tra Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
19/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, si congratula con il team dopo le Qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, si congratula con il team dopo le Qualifiche
20/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1: la Williams FW43 sarà presentata il 17 febbraio

Articolo precedente

F1: la Williams FW43 sarà presentata il 17 febbraio

Prossimo Articolo

Ferrari: Vettel ha fatto il sedile sulla nuova Rossa

Ferrari: Vettel ha fatto il sedile sulla nuova Rossa
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Sebastian Vettel , Charles Leclerc
Team Ferrari
Autore Franco Nugnes
Video: C'era una volta Sebastian Vettel Prime

Video: C'era una volta Sebastian Vettel

Sebastian Vettel è alle prese con uno degli inizi di stagione più difficili della sua carriera di pilota. Zero punti all'attivo, difficoltà a raggiungere la Q3 ed errori pesanti ne potrebbero minare il prosieguo della carriera...

Podcast, Bobbi: "Non possiamo criticare chi ha sbagliato ieri" Prime

Podcast, Bobbi: "Non possiamo criticare chi ha sbagliato ieri"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna in compagnia di Marco Congiu e del due volte campione del mondo FIA GT e volto di Sky Sport F1 Matteo Bobbi. Max Verstappen conquista la vittoria davanti a Lewis Hamilton e alla McLaren di Lando Norris. Tanti gli errori, ma le condizioni del tracciato erano proibitive

Formula 1
19 apr 2021
Minardi: “Raikkonen e Perez, l’esperienza non conta?” Prime

Minardi: “Raikkonen e Perez, l’esperienza non conta?”

In compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, e dell'ex Team Principal di Formula 1, Gian Carlo Minardi, andiamo a dare i voti al Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna di F1

Formula 1
19 apr 2021
GP Imola: l'animazione grafica della gara Prime

GP Imola: l'animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere le emozioni del GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna grazie alla nostra esclusiva animazione grafica della corsa

Formula 1
19 apr 2021
Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola Prime

Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast il Gran Premio dell'Emilia Romagna, secondo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
18 apr 2021
GP dell'Emilia Romagna: la Griglia di Partenza Prime

GP dell'Emilia Romagna: la Griglia di Partenza

Andiamo a scoprire la Griglia di Partenza del Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna, seconda prova del Campionato del Mondo 2021 di Formula 1

Formula 1
18 apr 2021
Podcast, Bobbi: "Perez il migliore nella qualifica di Imola" Prime

Podcast, Bobbi: "Perez il migliore nella qualifica di Imola"

Lewis Hamilton conquista la Pole Position numero 99 della carriera, ma a brillare è anche la stella del messicano Sergio Perez, che alla seconda gara in Red Bull riesce ad essere più concreto di Verstappen, terzo. Ad essere ampiamente analizzati sono i diversi stili di guida delle principali coppie piloti, i quali distacchi - Red Bull a parte - sono importanti nel sabato di Imola

Formula 1
17 apr 2021
Piola: "Mercedes in pole, ma la più veloce è la Red Bull" Prime

Piola: "Mercedes in pole, ma la più veloce è la Red Bull"

La qualifica del GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna viene conquistata da Lewis Hamilton e dalla Mercedes. Eppure, la Red Bull è teoricamente la vettura più veloce. Andiamo ad analizzare quanto visto nel sabato di Imola in compagnia di Franco Nugnes, direttore di Motorsport.com, e di Giorgio Piola.

Formula 1
17 apr 2021