F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: ecco la prima novità apparsa sulla SF1000

La squadra di Maranello nel paddock del Red Bull Ring ha portato un'ala anteriore modificata nel profilo principale e all'esterno della paratia verticale per cambiare l'andamento dei flussi all'esterno della ruota anteriore.

Ferrari: ecco la prima novità apparsa sulla SF1000

Ecco la prima novità della Ferrari portata a Spielberg per il GP della Stiria che segue a distanza di una settimana quello d’Austria che ha aperto la stagione 2020 in grande ritardo dopo il lockdown dovuto al Coronavirus.

Come promesso, la squadra del Cavallino ha anticipato delle modifiche che erano state annunciate per l’Ungheria e i nostri fotografi hanno potuto immortalare la prima differenza che si è notata sull’ala anteriore: è cambiata la forma del profilo principale, dell'ultimo flap supplementare e del marciapiede all’esterno della paratia laterale.

Le due ali anteriori di Sebastian Vettel: quella sopra è nuova

Le due ali anteriori di Sebastian Vettel: quella sopra è nuova

Photo by: Giorgio Piola

Nell’immagine si nota in basso la soluzione vecchia con il ricciolo nel bordo d’entrata che è squadrato e ha una superficie più grande che ne determina un pavimento con una superficie più grande, per cui la bandella verticale risulta anche più svergolata , mentre in alto si può osservare la nuova soluzione che è sensibilmente più stretta ed arcuata.

L'ala anteriore con la bandella modificata della Ferrari SF1000 di Charles Leclerc

L'ala anteriore con la bandella modificata della Ferrari SF1000 di Charles Leclerc

Photo by: Giorgio Piola

Ci sono delle differenze anche nel deviatore di flusso che si trova davanti al bordo d’uscita del marciapiede: quello vecchio è di forma triangolare, mentre quello nuovo è arcuato verso l’esterno e ha una sezione maggiorata.

Questo particolare lavora in sinergia con il piccolo nolder che si osserva poco più indietro: la modifica sembra di poco conto, ma cambia l’andamento dei flussi verso l’esterno della ruota anteriore. Sotto, ecco l'ultimo flap dell'ala che ha una corda più corta per acccrescere l'effetto out wash della Rossa, ma non sfugge nemmeno il disegno del profilo principale che ora è meno arcuato. La Ferrari, infatti, sta cercando di ridurre la resistenza all'avanzamento per migliorare l'efficienza aerodinamica della SF1000.

Ferrari SF1000: ecco l'ultimo flap che ha una minore corda nel pezzo più esterno

Ferrari SF1000: ecco l'ultimo flap che ha una minore corda nel pezzo più esterno

Photo by: Giorgio Piola

Ora aspettiamo di vedere anche gli altri elementi del pacchetto di novità.

A dispetto di quanto è andato dicendo qualcuno, la Ferrari ha portato gli aggiornamenti per entrambi i piloti, mentre c’era chi sosteneva che sarebbe stata deliberata per il Red Bull Ring una sola configurazione e sarebbe andata a Charles Leclerc. Pare che non sia così visto che tanto Leclerc che Sebastian Vettel beneficeranno dell’ala rivisto e corretta.

condivisioni
commenti
Ferrari FDA e Escuderia Telmex, caccia ai talenti del Sud America

Articolo precedente

Ferrari FDA e Escuderia Telmex, caccia ai talenti del Sud America

Prossimo Articolo

Kimi: "Vettel-Ferrari? Rapporto descritto peggio della realtà"

Kimi: "Vettel-Ferrari? Rapporto descritto peggio della realtà"
Carica commenti
GP Russia: Norris, prima pole della carriera! Prime

GP Russia: Norris, prima pole della carriera!

Lando Norris riporta la McLaren in pole position e si prende la prima posizione nelle qualifiche del GP di Russia di Formula 1. Al suo fianco l'inglese trova la Ferrari di Carlos Sainz. Terzo il solito sorprendente Russell, davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton

Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica" Prime

Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica"

In questo nuovo video di Motorsport. com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i motivi che hanno portato il Gran Premio di Russia a regalare una qualifica sorprendente: McLaren in pole, con Norris, davanti a Sainz e Russell. Cos'ha reso questi tre piloti così veloci?

Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto" Prime

Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto"

In questa nuova puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare i vari stili di guida in occasione delle qualifiche del GP di Russia di F1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Formula 1
24 set 2021
Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Formula 1
24 set 2021
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021