F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: ecco la prima novità apparsa sulla SF1000

La squadra di Maranello nel paddock del Red Bull Ring ha portato un'ala anteriore modificata nel profilo principale e all'esterno della paratia verticale per cambiare l'andamento dei flussi all'esterno della ruota anteriore.

Ferrari: ecco la prima novità apparsa sulla SF1000

Ecco la prima novità della Ferrari portata a Spielberg per il GP della Stiria che segue a distanza di una settimana quello d’Austria che ha aperto la stagione 2020 in grande ritardo dopo il lockdown dovuto al Coronavirus.

Come promesso, la squadra del Cavallino ha anticipato delle modifiche che erano state annunciate per l’Ungheria e i nostri fotografi hanno potuto immortalare la prima differenza che si è notata sull’ala anteriore: è cambiata la forma del profilo principale, dell'ultimo flap supplementare e del marciapiede all’esterno della paratia laterale.

Le due ali anteriori di Sebastian Vettel: quella sopra è nuova

Le due ali anteriori di Sebastian Vettel: quella sopra è nuova

Photo by: Giorgio Piola

Nell’immagine si nota in basso la soluzione vecchia con il ricciolo nel bordo d’entrata che è squadrato e ha una superficie più grande che ne determina un pavimento con una superficie più grande, per cui la bandella verticale risulta anche più svergolata , mentre in alto si può osservare la nuova soluzione che è sensibilmente più stretta ed arcuata.

L'ala anteriore con la bandella modificata della Ferrari SF1000 di Charles Leclerc

L'ala anteriore con la bandella modificata della Ferrari SF1000 di Charles Leclerc

Photo by: Giorgio Piola

Ci sono delle differenze anche nel deviatore di flusso che si trova davanti al bordo d’uscita del marciapiede: quello vecchio è di forma triangolare, mentre quello nuovo è arcuato verso l’esterno e ha una sezione maggiorata.

Questo particolare lavora in sinergia con il piccolo nolder che si osserva poco più indietro: la modifica sembra di poco conto, ma cambia l’andamento dei flussi verso l’esterno della ruota anteriore. Sotto, ecco l'ultimo flap dell'ala che ha una corda più corta per acccrescere l'effetto out wash della Rossa, ma non sfugge nemmeno il disegno del profilo principale che ora è meno arcuato. La Ferrari, infatti, sta cercando di ridurre la resistenza all'avanzamento per migliorare l'efficienza aerodinamica della SF1000.

Ferrari SF1000: ecco l'ultimo flap che ha una minore corda nel pezzo più esterno

Ferrari SF1000: ecco l'ultimo flap che ha una minore corda nel pezzo più esterno

Photo by: Giorgio Piola

Ora aspettiamo di vedere anche gli altri elementi del pacchetto di novità.

A dispetto di quanto è andato dicendo qualcuno, la Ferrari ha portato gli aggiornamenti per entrambi i piloti, mentre c’era chi sosteneva che sarebbe stata deliberata per il Red Bull Ring una sola configurazione e sarebbe andata a Charles Leclerc. Pare che non sia così visto che tanto Leclerc che Sebastian Vettel beneficeranno dell’ala rivisto e corretta.

condivisioni
commenti
Ferrari FDA e Escuderia Telmex, caccia ai talenti del Sud America

Articolo precedente

Ferrari FDA e Escuderia Telmex, caccia ai talenti del Sud America

Prossimo Articolo

Kimi: "Vettel-Ferrari? Rapporto descritto peggio della realtà"

Kimi: "Vettel-Ferrari? Rapporto descritto peggio della realtà"
Carica commenti
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021