Ferrari e Renault fanno appello. La McLaren si defila!

Colpo di scena sul Caso Racing Point: la McLaren, convinta da Toto Wolff che le darà i motori Mercedes nel 2021, ha rinunciato a presentare appello al Tribunale Internazionale contro la sentenza dei commissari sportivi FIA che hanno sanzionato solo con 400 mila dollari e 15 punti nel mondiale Costruttori il fatto che le prese dei freni della RP20 sono copia di quelli della Mercedes W10. Ferrari e Renault vanno avanti, Williams ancora non si sa.

Ferrari e Renault fanno appello. La McLaren si defila!

Il fronte si è già spaccato. Ferrari e Renault presenteranno l’appello contro la Racing Point, mentre la McLaren ha rinunciato e la Williams ha tempo fino alle 9:30, ora del Regno Unito per esprimere la sua decisione.

Insomma due squadre che sono sotto l’influenza di Toto Wolff sembrano intenzionate a fare marcia indietro dopo aver fatto i proclami contro la sentenza dei commissari sportivi della FIA sulle contestate prese dei freni posteriori della RP20 che sono risultate identiche a quelle della Mercedes W10.

La squadra del Cavallino si appella al Tribunale Internazionale insieme alla Renault che aveva presentato ufficialmente il reclamo che ha dato il via al caso Racing Point e, ovviamente, anche la squadra di Silverstone ha deciso di passare al giudizio di secondo grado sostenendo che la pena che gli è stata inflitta (una multa di 400 mila dollari e 15 punti tolti nel mondiale Costruttori) sia troppo severa.

La Ferrari è entrata con decisione nella contesa con Mattia Binotto che ha dichiarato: “Se c’è qualcuno che copia è perché c’è anche chi gli ha passato il compito”. La Scuderia fa appello sul Documento 4 emesso il 7 agosto dal collegio dei commissari sportivi e sul Documento 41 emesso il 9 agosto.

L’intenzione di Maranello non è tanto entrare nel merito delle brake duct, quanto nel concetto di vettura copia, cercando di delimitare quali sono gli effettivi vincoli regolamentari per essere in regola con i cloni.

È interessante notare che la Red Bull si sia chiamata fuori dalla vicenda (avendo l’AlphaTauri una replica della RB15) e non vogliono andare incontro a sorprese, mentre la Ferrari presta il fianco a controlli sulla Haas che è una derivata della Rossa.

Desta sensazione lo scollamento della McLaren che l’anno prossimo passerà dai motori Renault a quelli Mercedes. Domenica si era visto Toto Wolff parlare fitto fitto con Zak Brown anche in griglia di partenza del GP 70° anniversario e il capo di Mercedes Motorsport deve essere stato convincente se a distanza di qualche giorno la posizione politica della squadra di Woking è cambiata.

In una dichiarazione di ieri sera rilasciata a Motorsport.com si legge: "La McLaren Racing ha deciso di non appellarsi alle decisioni dei Commissari Sportivi FIA in relazione alle proteste della Renault su Racing Point”.

"Il team accoglie con favore le decisioni dei Commissari Sportivi e, cosa importante, il fatto che la FIA abbia dimostrato che infrazioni alle regole saranno indagate e punite”.

"Inoltre, McLaren Racing è lieta che la FIA chiarirà ulteriormente i regolamenti sportivi e tecnici per proteggere la Formula 1 come sport in cui le squadre sono chiaramente definite come Costruttori e rimuove il potenziale che il Campionato del Mondo di Formula 1 includa vetture che sono, in effetti, copie di altri concorrenti “.

Zak ha fatto il Pilato si limiterà a seguire i procedimenti portati avanti da Ferrari e Renault per cui il team di Woking non commenterà oltre su questo caso.

condivisioni
commenti
Pirelli Stella Bianca: 70 anni e non dimostrarli

Articolo precedente

Pirelli Stella Bianca: 70 anni e non dimostrarli

Prossimo Articolo

Binotto: "Nel 2021 Ferrari il secondo posto è un obiettivo"

Binotto: "Nel 2021 Ferrari il secondo posto è un obiettivo"
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021